Differenze tra le versioni di "Divorzio all'italiana"

m
(+2)
*{{NDR|I due sono nel letto, Rosalia posa un libro che stava sfogliando, Ferdinando dorme}}<br />'''Rosalia''': Fefé... {{NDR|Ferdinando si sveglia}} sai a che pensavo? Mi chiedevo: ma noi chissà perché viviamo?<br />'''Ferdinando''' {{NDR|annoiato}}: Ah... {{NDR|sbuffa}}<br />'''Rosalia''': Ma tu mai ci hai pensato qual è lo scopo vero della nostra vita, ah?<br />'''Ferdinando''' {{NDR|scocciato}}: Eh, no... qual è?<br />'''Rosalia''': È amare! È amare! Noi viviamo per amare! Se non si ''amerebbe'' noi...<br />'''Ferdinando''': Amasse. Se non si amasse...<br />'''Rosalia''': Sì, noi appassi... come tanti fiori in autunno noi appassiti... noi ''appassiressimo'', Fefé, ecco.<br />'''Rosalia''': Che caldo schifoso! {{NDR|alzandosi}}
 
*'''Ferdinando''' {{NDR|voce fuoricampo}}: Sollecitando la sciocca vanità di Patanè, non mi fu difficile attirarlo in casa mia con la scusa di avere un suo esperto giudizio su certe vecchie croste che decoravano il soffitto del salone. {{NDR|Carmelo è su una scala e sta esaminando gli affreschi del salone mentre un folto gruppo di persone, tra le quali Ferdinando e il padre don Gaetano, lo osservano}}<br />''' Carmelo''': Ecco, è proprio come sospettavo! Qualche sprovveduto iconoclasta dell'Ottocento allo scopo di... come potrei dire... di abbellire la propria dimora fece dipingere sopra le originali decorazioni, sicuramente del basso Seicento sono, sopra queste... scusate... queste assurde croste riproducenti stomachevoli scene conviviali, o di caccia, o di altro... {{NDR|facendo un gesto con la mano}}<br />'''Ferdinando''': Sì, sì, è probabile. Si dice che i Cefalù siano stati degli accaniti cacciatori, degli accaniti mangiatori, accaniti... accaniti insomma! {{NDR|don Gaetano ridacchia}}
 
*'''Politico del PCI''': [...] perché è ormai storicamente accertato che anche qui da voi, nel vostro bel sud che io ho il piacere di visitare per la prima volta, è giunto alfine il momento di affrontare il secolare problema dell'emancipazione della donna, così come esso è stato affrontato e risolto, per esempio, dai nostri confratelli cinesi. Pertanto, io vi invito a esprimere il vostro democratico parere sul fatto, cioè a dire quale giudizio sereno e obiettivo merita la signora Cefalù.<br/>'''Gli uomini del paese''': Buttana! Buttanaaa!