Differenze tra le versioni di "Dharma"

6 byte rimossi ,  3 anni fa
m
sistemo
(+4)
m (sistemo)
*Quello enunciato nel [[Veda]] è il Dharma supremo; in secondo luogo viene quello della tradizione sacra; segue poi quello praticato dagli uomini dabbene. Ecco i tre ''dharma'' eterni. ([[Mahābhārata]])
*Se l'ignoranza penetrò nella nostra vita «col muoversi di un solo pensiero», è il destarsi di un altro pensiero che deve arrestare l'ignoranza e produrre l'illuminazione. E qui non si tratta di un pensiero tale da essere oggetto della coscienza logica o del ragionamento empirico, perché nell'illuminazione il pensatore, il pensare e l'oggetto del pensiero si fondono in un unico atto, che è la visione della vera essenza dell'Io. Non essendo possibile nessuna ulteriore spiegazione del Dharma, non resta che appellarsi alla «via negativa». ([[Daisetsu Teitarō Suzuki]])
*Tutte le volte che l'Ordineordine {{NDR|(''dharma''}}) vacilla, [[Krishna]] stesso si manifesta e rivela, in maniera adeguata al determinato 'momento storico', questa saggezza atemporale (questa è la dottrina dell'[[avatār]]). ([[Mircea Eliade]])
*Tutti gli uomini sanno come soddisfare la loro fame con il cibo ma pochi hanno la saggezza di imparare il Dharma come cura per l'ignoranza. ([[Wonhyo]])
*Usare la mente per cercare la realtà è illusione. Non usare la mente per cercare la realtà è consapevolezza. Liberarsi dalle parole è liberazione. Conservarsi incontaminato dalla polvere della sensazione è custodire il Dharma. ([[Bodhidharma]])