Differenze tra le versioni di "Mare"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  4 anni fa
m
ordine alfabetico
m (ordine alfabetico)
*''Chi ha chiuso tra due porte il mare, | quando erompeva uscendo dal seno materno, || quando lo circondavo di nubi per veste | e per fasce di caligine folta? || Poi gli ho fissato un limite | e gli ho messo chiavistello e porte || e ho detto: "Fin qui giungerai e non oltre | e qui s'infrangerà l'orgoglio delle tue onde".'' (''[[Libro di Giobbe]]'')
*''Chi va al mare | torna impietrito''. ([[Tomas Tranströmer]])
*Ci pensa il mare a perdonare i nostri inverni. ([[Michele Gentile]])
*Degna di fiducia è la terra, infido il mare. ([[Pittaco]])
*Di fronte al mare la felicità è un'idea semplice. ([[Jean-Claude Izzo]])
*''Sotto il punto volteggiante della poiana | avanza rotolando il mare fragoroso nella luce, | mastica ciecamente il suo morso di alga e soffia | schiuma sulla riva''. ([[Tomas Tranströmer]])
*Siamo legati all'oceano. E quando torniamo al mare, sia per navigarci che per guardarlo, torniamo da dove siamo venuti. ([[John Fitzgerald Kennedy]])
*Ci pensa il mare a perdonare i nostri inverni. ([[Michele Gentile]])
 
===[[Ambrogio Bazzero]]===
{{interprogetto|wikt|preposizione=sul}}
 
[[Categoria:Natura]]
[[Categoria:Mari| ]]
[[Categoria:Natura]]