Differenze tra le versioni di "Fausto Gianfranceschi"

Aggiunte citazioni
m
(Aggiunte citazioni)
 
==Citazioni di Fausto Gianfranceschi==
*L'umiliazione e la sofferenza fatali della mia carne prepareranno, io spero, la mia resurrezione.<ref>Citato in [[Marcello Veneziani]], [http://www.ilgiornale.it/news/e-morto-fausto-gianfranceschi-ultimo-intellettuale.html ''È morto Fausto Gianfranceschi, ultimo intellettuale reazionario''], ''il Giornale.it'', 20 febbraio 2012.</ref>
*{{NDR|La prosa di [[Mario Praz]] è}} rigorosa ed evocatoria.<ref>Citato in [[Geno Pampaloni]], ''Quando l'erudizione è anche sensualità'', ''Prospettive libri'', gennaio 1981, p. 11.</ref>
 
==''Aforismi del dissenso''==
*L'[[aforisma]] non è un frammento. Benché breve è già intero e compiuto in sé.<ref name=aforismidissenso>Da ''Aforismi del dissenso'', Lucarini, Roma, 2012, p. 84; citato in Gianfranco de Turris, [http://www.ilgiornale.it/news/gianfranceschi-i-fieri-aforismi-dell-ultimo-reazionario.html ''Gianfranceschi, i fieri aforismi dell’'ultimo reazionario''], ''il Giornale.it'', 11 giugno 2012.</ref>
*L’'[[economia]] è la più occulta delle scienze; perciò gli specialisti sbagliano sempre le previsioni: in fondo, non sono minimamente attrezzati.<ref name=aforismidissenso/>
*L'umiliazione e la sofferenza fatali della mia carne prepareranno, io spero, la mia resurrezione.<ref>Citato in [[Marcello Veneziani]], [http://www.ilgiornale.it/news/e-morto-fausto-gianfranceschi-ultimo-intellettuale.html ''È morto Fausto Gianfranceschi, ultimo intellettuale reazionario''], ''il Giornale.it'', 20 febbraio 2012.</ref>
*La [[sconfitta]] è elegante, la sconfitta è riposante. Mai, però, farsi sconfiggere dentro.<ref name=aforismidissenso/>
*Parlare delle piccole cose è umiliante; né si può parlare delle grandi che sono ineffabili. Non resta che tacere.<ref name=afordissaforcom>Da ''Aforismi del dissenso'', Lucarini, Roma, 2012; citato in [http://aforisticamente.com/2012/11/08/fausto-gianfranceschi-aforismi-del-dissenso/ aforisticamente.com]</ref>
*{{NDR|La prosa di [[Mario Praz]] è}} rigorosa ed evocatoria.<ref>Citato in [[Geno Pampaloni]], ''Quando l'erudizione è anche sensualità'', ''Prospettive libri'', gennaio 1981, p. 11.</ref>
*Se cerchi di seguire i comandamenti soltanto come obbligo morale, ti precludi di intendere che essi indicano anche la via verso la sapienza che è sopra la morale.<ref name=afordissaforcom/>
*Sono eroi i combattenti che affrontano la morte in guerra. Siamo eroi anche noi vecchi che affrontiamo la morte senza bombe e senza assalti, senza fracasso e senza gloria.<ref name=afordissaforcom/>
*Una qualità perduta: la [[noncuranza]]. Chi è ancora immune da cure, angosce, preoccupazioni? Familiari alla noncuranza sono il sorriso e l’'ironia.<ref name=aforismidissenso/>
 
==Note==
<references/>
 
==Bibliografia==
*Fausto Gianfranceschi, ''Aforismi del dissenso'', Lucarini, Roma, 2012.
 
==Altri progetti==
1 534

contributi