Differenze tra le versioni di "Johnny Stecchino"

divido frasi e dialoghi
(amplio)
(divido frasi e dialoghi)
'''Gianna''': Ti prego, ti prego, qualsiasi cosa, ma non mi lasciare. Chiedimi qualsiasi cosa e la farò. Io ti adoro, ti amo, ma non mi lasciare. Farò tutto quello che vuoi tu: sarò la tua serva, sarò la tua schiava, ma non mi lasciare. Non posso vivere senza di te. Tu mi hai insegnato tutto: che cos'è l'amore, che cos'è il sesso. Rispondimi. Perché non dici niente? Non andartene. Vuoi fare l'amore con me? Adesso? Subito? ...Rispondimi!<br>'''Dante''': E lui, che t'ha detto?<br>'''Gianna''': Eh?<br>'''Dante''': Lui, quando gli hai detto così, che t'ha detto?<br>'''Gianna''': M'ha detto: “Basta, è finita, me ne vado!” E m'ha sbattuto la porta in faccia.<br>'''Dante''': No! Veramente? Ma allora te e Rocco non state più insieme?<br>'''Gianna''': Non me lo nominare. Rocco è un nome che non voglio più sentire. Meriterebbe che facessi... quello che no ho mai fatto: la sgualdrina.<br>'''Dante''': Brava, così impara.<br>'''Gianna''': Mi verrebbe voglia di andare con tutti.<br>'''Dante''': Con tutti...<br>'''Gianna''': Tanto siamo stupide, noi donne...<br>'''Dante''': Con...vai con chiunque ti capita? E che...<br>'''Gianna''': Pensavo che venire a questa festa m’avrebbe fatto stare bene. E invece... Scusa se t'ho coinvolto, eh.<br>'''Dante''': Ma Gianna, ma te stai male, forse... forse è meglio se...se andiamo a casa tua, eh? Andiamo a casa tua. Ti accompagno io... andiamo io e te.<br>'''Gianna''': No, no grazie. Preferisco andare da sola.
 
==CitazioniFrasi==
{{cronologico}}
 
 
*''Sono uno spermatozoo | mi son perso nello zoo. | Devo sceglier proprio qua | la mia mamma e il mio papà. | Ma un bestione... il leone | É pesante... l'elefante. | È cretina... la gallina | quando gioca... insieme all'oca. | Allo zoo con il gatto c'è il cane.'' ('''Dante''') {{NDR|[[canzoni dai film]]}}
 
*'''Maria''': {{NDR|Il dolce}} l'ha preparato sua moglie?<br>'''Dante''': No, io non sono sposato...<br>'''Maria''': Mmm... allora... l'ha preparato sua madre?<br>'''Dante''': No, non sono nato... insomma l'ho fatto io.
 
*'''Maria''': Mi pare d’aver capito che lei vive solo.<br>'''Dante''': Sì... eh... sì... in un certo... qual maniera... È una scelta... eh... una scelta... così di... ecco... se... se mi va di... di stare in silenzio, sto zitto. Se mi va di scambiare due chiacchiere, parlo. Se... se mi va di fare due passi, vado... vado di la, in fondo poi... poi torno di qua, poi... se mi... Una scelta... una scelta di libertà... ecco.
 
*{{NDR|All'assicuratore Randazzo, fingendo di avere il tic alla mano}} C’è gente che rimane cieca, sorda, paralizzata. Eh... Ha capito? Mi... mi dovreste dare di più! Non po... Mi sono rovinato, anzi. Non posso fare più niente, né mangiare, né leggere, né scrivere. Posso fare solo lo zabaione. ('''Dante''')
 
*'''Maria''': Non stai bevendo un po' troppo?<br>'''Dante''': Non ti preoccupare. Tanto io sono astemio.
 
*Questa, questa è l'immagine di te che io voglio sempre tenere con me. Con questo vestito... con questo neo... con quello stecchino... Johnny... Stecchino. ('''Maria''') {{NDR|a Dante}}
 
*Anche se un uomo non lo dovrebbe confessare Maria, io te lo dico lo stesso: ci conosciamo poco poco... ma ti amo tanto tanto tanto tanto... ('''Dante''') {{NDR|[[Dichiarazioni d'amore dai film|dichiarandosi]] a Maria; mentre è ubriaco}}
 
*Iera una bella città, ma uora... Iè bellissima, il sole, il mare, i fichi d'India, [[Empedocle|Embedocle]], [[Archimede|Acchimede]]... Puttroppo siamo famosi ne' mondo anche per qualche cosa di negativo e per esempio quelle che voi chiamate: "piaghe", eh... Una, terribile e lei sa a cosa mi rriferisco, eh: ''l'[[Etna]]'', il vulcano, che quando si mette a ffare capricci distrugge paesi e villaggi, ma iè una bellezza naturale... Eh, ma c'è un'altra cosa e questa è veramente una piaga grave che nessuno riesce a risolvere, lei mi ha già capito eh?... Iè ''la [[siccità]]'', eh da queste parti la terra d'estate brucia, iè sicca, una brutta cosa... [...] Ma iè la natura e non ci possiamo fare nenti, eh... Ma dove possiamo fare e non facciamo, perché in buona sostanza, purtroppo... Non è la natura ma l'uomo, dov'è? È nella terza e più grave di queste piaghe che veramente diffama la Sicilia e in patticolare Palemmo agli occhi de' mondo... hee... lei ha già capito, è inutile che io glielo dica... mi veggogno a dillo... è il traffico! Troppe machine! è un traffico tentacolare, vorticoso, che ci impedisce di vivere e ci fa nemici, famigghia contro famigghia, troppe machine! ('''Zio avvocato''') {{NDR|a Dante, appena arriva a [[Palermo]]}}
 
*Non me somijia pe' niente! ('''Johnny''') {{NDR|dopo aver visto Dante}}
 
*'''Zio avvocato''': Ma se è tale e quale a te! Ci cascherebbe perfino tua madre!<br/>'''Johnny''': Mia madre! Non nominare mia madre!
 
*{{NDR|Dante sorprende lo zio a sniffare cocaina}}<br>'''Dante''': Che fai?<br>'''Zio avvocato''': "Che fai"? Eh... questa non lo sai che cos’è, eh? Certo, come fai a saperlo? È... è... è... una medicina! Un medicinale!<br>'''Dante''': Un medicinale?<br>'''Zio avvocato''': Sì.<br>'''Dante''': Ma perché sei malato?<br>'''Zio avvocato''': Eh... Purtroppo... è una condanna. La devo predere tre quattro volte al giorno. Guai a deminticarla!<br>'''Dante''': Porca miseria! Ma che malattia hai?<br>'''Zio avvocato''': Eh? Ho la... La... Ehm... il diabete.<br>'''Dante''': Porca miseria!<br>'''Zio avvocato''': Non mi va né su né giù... E poi è...<br>'''Dante''': Eh, lo so, lo so, è tremendo. è tremendo.<br>'''Zio avvocato''': Scusa sai, ma io la devo prendere a orari precisissimi. Guai a sgarrare.<br>'''Dante''': Fai, fai. {{NDR|Lo zio sniffa una striscia}} Oh, zio, come va?<br>'''Zio avvocato''': Ah, meglio! Mi sento più... Ah!<br>'''Dante''': Lo sai che non avevo mai vesto una medicina che si piglia col naso, io?<br>'''Zio avvocato''': È ''modenna''. Viene dall’estero.
 
*{{NDR|Lo zio e Maria dicono di portare la cena al cane, in realtà è per Johnny}}<br>'''Dante''': Il vino rosso? La maionese?<br>'''Zio avvocato''': Va matto per la maionese. È un mastino palemmitano. Caramelle, croccanti, liquirizia, cuantrò... In buona sostanza è onnivoro. Eh... Il poveraccio cane malato iè!
 
*Guarda dove sono finito! Io! Io! Johnny Stecchino! Il numero uno! Che solo a pronunciare il mio nome... tremavano i mobili! Che quando da New York mi spostavo a Palermo si nascondevano tutti come topi! Ora il topo sono io, chiuso in questa casa da diciotto mesi! In questo bunker! Ridotto ad abbaiare come un cane! ('''Johnny''')
 
*Non so se ti sei mai accorta per esempio che noi due non abbiamo mai fatto l'amore... Io sì, me ne sono accorto eccome. Tu forse sei distratta e pensi di si, ma no. Proprio sicuro, eh. Certe cose non mi scappano. O forse Maria tu pensi... Non me lo chiedi perchè hai paura del mio rifiuto. Ma su questo ti vorrei tranquillizzare. Ecco, sappi Maria, che se tu decidessi di fare l'amore con me, sappi che in me troverai una porta aperta. {{NDR|le da un bacio}} Buonanotte, Maria. ('''Dante''')
 
*'''Johnny''': Avvocato! Johnny Stecchino è morto. Ficcatelo bene in testa. A sapere la verita, sono solo tre persone. E queste tre persone siamo io e Maria.<br>'''zio Avvocato''': E io.<br>'''Johnny''': Già... e tu.
 
*'''Johnny''': Purtroppo, Maria l'avvocato non ci sarà a quel funerale.<br>'''Maria''': Perché?<br>'''Johnny''': Perché deve andare a un altro funerale.<br>'''Maria''': E quale?<br>'''Johnny''': Il suo.<br>'''Maria''': Cioè?<br>'''Johnny''': Be', in buona sostanza... è ''motto''!
 
*Maria, ma quando imparerai a ''compottatti'' da uomo! ('''Johnny''')
 
*Scusàte... si po' sapere cu minghia era ca faceva u tacchinu? Eh? ('''Uomo di Cozzamara'''), {{NDR|dopo la canzoncina con i versi animali orchestrata da Dante}}
 
==Dialoghi==
{{cronologico}}
*'''Maria''': {{NDR|Il dolce}} l'ha preparato sua moglie?<br>'''Dante''': No, io non sono sposato...<br>'''Maria''': Mmm... allora... l'ha preparato sua madre?<br>'''Dante''': No, non sono nato... insomma l'ho fatto io.
 
*'''Maria''': Mi pare d’aver capito che lei vive solo.<br>'''Dante''': Sì... eh... sì... in un certo... qual maniera... È una scelta... eh... una scelta... così di... ecco... se... se mi va di... di stare in silenzio, sto zitto. Se mi va di scambiare due chiacchiere, parlo. Se... se mi va di fare due passi, vado... vado di la, in fondo poi... poi torno di qua, poi... se mi... Una scelta... una scelta di libertà... ecco.
 
*'''Maria''': Non stai bevendo un po' troppo?<br>'''Dante''': Non ti preoccupare. Tanto io sono astemio.
 
*'''Zio avvocato''': Ma se è tale e quale a te! Ci cascherebbe perfino tua madre!<br/>'''Johnny''': Mia madre! Non nominare mia madre!
 
*{{NDR|Dante sorprende lo zio a sniffare cocaina}}<br>'''Dante''': Che fai?<br>'''Zio avvocato''': "Che fai"? Eh... questa non lo sai che cos’è, eh? Certo, come fai a saperlo? È... è... è... una medicina! Un medicinale!<br>'''Dante''': Un medicinale?<br>'''Zio avvocato''': Sì.<br>'''Dante''': Ma perché sei malato?<br>'''Zio avvocato''': Eh... Purtroppo... è una condanna. La devo predere tre quattro volte al giorno. Guai a deminticarla!<br>'''Dante''': Porca miseria! Ma che malattia hai?<br>'''Zio avvocato''': Eh? Ho la... La... Ehm... il diabete.<br>'''Dante''': Porca miseria!<br>'''Zio avvocato''': Non mi va né su né giù... E poi è...<br>'''Dante''': Eh, lo so, lo so, è tremendo. è tremendo.<br>'''Zio avvocato''': Scusa sai, ma io la devo prendere a orari precisissimi. Guai a sgarrare.<br>'''Dante''': Fai, fai. {{NDR|Lo zio sniffa una striscia}} Oh, zio, come va?<br>'''Zio avvocato''': Ah, meglio! Mi sento più... Ah!<br>'''Dante''': Lo sai che non avevo mai vesto una medicina che si piglia col naso, io?<br>'''Zio avvocato''': È ''modenna''. Viene dall’estero.
 
*{{NDR|Lo zio e Maria dicono di portare la cena al cane, in realtà è per Johnny}}<br>'''Dante''': Il vino rosso? La maionese?<br>'''Zio avvocato''': Va matto per la maionese. È un mastino palemmitano. Caramelle, croccanti, liquirizia, cuantrò... In buona sostanza è onnivoro. Eh... Il poveraccio cane malato iè!
 
*'''Johnny''': Avvocato! Johnny Stecchino è morto. Ficcatelo bene in testa. A sapere la verita, sono solo tre persone. E queste tre persone siamo io e Maria.<br>'''zio Avvocato''': E io.<br>'''Johnny''': Già... e tu.
 
*'''Johnny''': Purtroppo, Maria l'avvocato non ci sarà a quel funerale.<br>'''Maria''': Perché?<br>'''Johnny''': Perché deve andare a un altro funerale.<br>'''Maria''': E quale?<br>'''Johnny''': Il suo.<br>'''Maria''': Cioè?<br>'''Johnny''': Be', in buona sostanza... è ''motto''!
 
==[[Explicit]]==
14 388

contributi