Differenze tra le versioni di "Bontà"

916 byte aggiunti ,  6 anni fa
+3
(+12)
(+3)
*''Colui che è buono, non sfoggia parole, | e chi sfoggia parole, non è buono.'' ([[Laozi]])
*Credo alla tua saggezza solo se viene dal cuore, credo alla tua bontà solo se viene dalla ragione. ([[Arthur Schnitzler]])
*Dio non è buono involontariamente: la bontà non appartiene a lui come la proprietà di riscaldare al fuoco. L'elargizione del bene in Lui è volontaria, anche quando è stato invocato [...]. Perciò Dio non fa il bene per necessità, ma per libera scelta. ([[Clemente Alessandrino]])
*''Diventare uomo buono veramente è, bensì, arduo, | tetragono di mani, di piedi e di mente, | forgiato senza difetto.'' ([[Simonide]])
*Diventiamo buoni sempre un tantino troppo tardi. Anche perché nessuno, grazie al cielo, potrebbe metterci alla prova. ([[Aldo Busi]])
*La [[giustizia]] è la bontà misurata in millimetri. ([[Emma Andievska]])
*La tua bontà deve avere un suo taglio affilato, altrimenti non è nulla. ([[Ralph Waldo Emerson]])
*La vera bontà dev'essere costante e sempre feconda, allora è una forza. (''[[20.000 leghe sotto i mari (film 1954)|20.000 leghe sotto i mari]]'')
*Mi pareva di aver sciolto il problema angoscioso. Non si era né buoni né cattivi come non si era tante altre cose ancora. La bontà era la luce che a sprazzi e ad istanti illuminava l'oscuro animo umano. Occorreva la fiaccola bruciante per dare la luce (nell'animo mio c'era stata e prima o poi sarebbe sicuramente anche ritornata) e l'essere pensante a quella luce poteva scegliere la direzione per moversi poi nell'oscurità. Si poteva perciò manifestarsi buoni, tanto buoni, sempre buoni, e questo era l'importante. Quando la luce sarebbe ritornata non avrebbe sorpreso e non avrebbe abbacinato. Ci avrei soffiato su per spegnerla prima, visto ch'io non ne avevo bisogno. Perché avrei saputo conservare il proposito, cioè la direzione. ([[Italo Svevo]])
*Nessuno comprende che molta parte della bellezza è bontà. ([[Federigo Tozzi]])
*Tutto ciò che è necessario per il trionfo del diavolo è che gli uomini buoni non facciano nulla. ''(attribuita a [[Edmund Burke]])''
*Un atto, il minimo atto di vera bontà, è, per dire il vero, la migliore prova dell'esistenza di [[Dio]]. Ma la nostra intelligenza è troppo ingombra di nozioni da classificare per vederlo; allora noi lo crediamo sulla testimonianza di coloro nei quali la vera bontà risplende in modo da stupirci. ([[Jacques Maritain]])
*Vi sono stati d'animo che ci fanno così improvvisamente buoni che ogni rancore sembra offuscare la nostra serenità, e fanno desiderare la bontà come una consolazione sì grande che noi vorremmo gridare a ciascuno la felicità di essere buoni, e chiederemmo piangendo perdono di un'offesa non anche recata, e doneremmo noi stessi a conforto di ogni miseria, nell'infrenabile bisogno di confonderci in un sublime abbraccio purificatore coll'Infinito. ([[Carlo Maria Franzero]])
 
===[[Publilio Siro]]===