Georges Bernanos: differenze tra le versioni

m
mNessun oggetto della modifica
*Quel poco che ho fatto in questo mondo m'è sempre apparso in principio inutile, inutile sino al ridicolo, inutile sino al disgusto. Il demone del mio cuore si chiama "a che pro?".
*No, io non sono uno scrittore. La sola vista di un foglio di carta bianca mi disanima.
*Scrivo nei caffè, col rischio di passare per un [[ubriachezza|ubriacone]], e difatti lo sarei forse diventato se le potenti [[repubblica|repubbliche]] non colpissero col dazio, crudelmente, gli alcool consolatori.
*Quelli che io chiamo a raccolta non sono certo numerosi. Non cambieranno nulla alle faccende del mondo, ma è per loro, è per loro che sono nato.
*Sono quasi soltanto le classi medie a fornire l'esemplare tipo dell'imbecille.