Differenze tra le versioni di "Gaio Valerio Catullo"

altra traduzione
(altra traduzione)
**''Ciò che una donna dice all'amante pieno di desiderio bisognerebbe scriverlo nel vento e nell'acqua corrente.''<ref>Citato in Paola Mastellaro, ''Il libro delle citazioni latine e greche'', Mondadori, Milano, 2012, p. 24. ISBN 978-88-04-47133-2.</ref>
 
*''EDilexit allortum t'amai,te non cometantum ilut volgouulgus suoleamicam, | l'amica,sed mapater qualut padregnatos amadiligit laet prolegeneros. | OrNunc tite conobbi, o Lesbia;cognoui: equare seetsi ancorimpensius ardouror, | purmulto sonmi menotamen dies te lieveuilior eet codardoleuior. | ComeQui maipotis est? chiediinquis. Ahi,Quod seamantem lainiuria stima muore,talis | lecogit amare magis, stessesed infedeltàbene cresconuelle l'amore!minus.'' ([[s:Le poesiela:Carmina di Catullo(Catullus)/72|LXXII]];, vv. 3-8)
:**''DilexitE tumallor tet'amai, non tantumcome util uulgusvolgo amicam,suole | sedl'amica, paterma utqual gnatospadre diligitama etla generosprole. | NuncOr teti cognoui:conobbi, quareo etsiLesbia; impensiuse urorse ancor ardo, | multopur mison tamenmeno esdi uiliorte etlieve leuiore codardo. | QuiCome potis estmai? inquisChiedi. QuodAhi, amantemse iniuriala talisstima muore, | cogitle amare magis,stesse sedinfedeltà benecrescon uelle minus.l'amore!'' ([[s:la:CarminaLe poesie (Catullus)di Catullo/72|LXXII]],; vv. 3-8)
**''Allora ti ebbi cara non solo come il volgo l'amante, | ma come il padre ha cari i figli e i generi. | Ora ti conosco; perciò anche se brucio più forte | per me tuttavia hai meno valore e peso. | Com'è possibile? Chiedi. Perché, se ami, un torto così | ti fa amare di più ma voler bene meno.'' (1992, p. 153)
 
*''Gellius audierat patruum obiurgare solere, | si quis delicias diceret aut faceret. | Hoc ne ipsi accideret, patrui perdepsuit ipsam | uxorem et patruum reddidit Harpocratem. | Quod voluit fecit: nam, quamvis irrumet ipsum | nunc patruum, verbum non faciet patruus.'' ([[s:la:Carmina (Catullus)/74|LXXIV]])
 
==Bibliografia==
*Gaio Valerio Catullo, ''[https://books.google.it/books?id=t9RdVytKwrYC Carmina. Testo latino a fronte]'', a cura di Mario Marzi, Edizioni Studio Tesi, 1992. ISBN 8876923535
*Gaio Valerio Catullo, ''I Canti'', introduzione e note di Alfonso Traina, traduzione di Enzo Mandruzzato, BUR, 2007.
*Gaio Valerio Catullo, ''[[s:Le poesie di Catullo|Le poesie di Catullo]]'', tradotte da Mario Rapisardi, Luigi Pierro, Napoli, 1889.