Differenze tra le versioni di "Anna Frank"

296 byte aggiunti ,  6 anni fa
*A noi [[giovani]] costa doppia fatica mantenere le nostre opinioni in un tempo in cui ogni idealismo è annientato e distrutto, in cui gli uomini si mostrano dal loro lato peggiore, in cui si dubita della verità, della giustizia e di Dio. (Mondadori 1966, pp. 231-232)
*Ah, quante cose mi vengono in mente di sera quando sono sola, o durante il giorno quando debbo sopportare certa gente che mi disgusta o che interpreta male tutte le mie intenzioni! Perciò finisco sempre col ritornare al mio diario, è il mio punto di partenza e il mio punto di arrivo, perché Kitty è sempre paziente; le prometterò che nonostante tutto continuerò a fare la mia strada e a inghiottire le mie [[lacrima|lacrime]].
*Perché ogni giorno si spendono milioni per la [[guerra]] e non c'è un centesimo per l'assistenza medica, gli artisti, e la povera gente? Perché la gente deve soffrire la fame quando in altre zone della [[terra]] c'è cibo in sovrappiù che va a male? Oh, perché gli uomini sono così folli?
*C'è negli uomini un impulso alla distruzione, alla strage, all'assassinio, alla furia, e fino a quando tutta l'umanità, senza eccezioni, non avrà subíto una grande metamorfosi, la guerra imperverserà: tutto ciò che è stato ricostruito o coltivato sarà distrutto e rovinato di nuovo; e si dovrà ricominciare da capo. (Mondadori 1966, p. 199)
*Chi è [[felicità|felice]] farà felici anche gli altri, chi ha [[coraggio]] e [[fiducia]] non sarà mai sopraffatto dalla sventura!
Utente anonimo