Differenze tra le versioni di "Gaio Lucilio"

attribuita
(attribuita)
 
===Libro incerto===
 
*O preoccupazioni degli [[uomo|uomini]]! Quanta inutilità c'é nelle loro cose! (2005)
:<ref>Attribuito a Lucilio, presente in [[Aulo Persio Flacco|Persio]], ''Satire'', libro I, verso 1.</ref> ''O curas hominum! O quantum est in rebus inane!'' (9 Marx)
 
*Ora dalla [[mattina]] presto a tarda [[notte]], nei [[giorno|giorni]] di festa e di [[lavoro]], tutto il [[popolo]] e i senatori, senza distinzione, si agitano per il fòro, e non se ne vanno mai; tutti si sono dedicati a un'unica [[attività]], a un'unica [[arte]]: riuscire a imbrogliarsi senza darlo a vedere, combattersi con la [[inganno|frode]], gareggiare in [[complimenti]], fingersi galantuomini, tendersi trabocchetti, come se fossero tutti [[nemico|nemici]] l'uno dell'altro. (2005)
*[[Virtù]], o Albino, è l'[[essere]] capaci di dare il giusto prezzo<br />alle cose in mezzo a cui ci troviamo;<br />virtù è [[sapienza|sapere]] ciò che per un [[uomo]] comporti ogni cosa;<br />virtù è sapere che cosa per un uomo sia [[Giustizia|retto]], [[utile]], [[bellezza|bello]],<br />che cosa sia [[bene]]; e poi che cosa sia [[male]], che cosa non [[utile]], vergognoso, brutto;<br />[[virtù]] è sapere qual è il [[limiti|limite]] e la misura nel cercare il guadagno;<br />virtù è l'essere capaci di attribuire alle [[ricchezza|ricchezze]] il loro prezzo;<br />virtù è dare agli [[onore|onori]] ciò che effettivamente ad essi si deve,<br />essere [[nemico]] e avversario delle persone e dei comportamenti [[male|cattivi]],<br />e, al contrario, essere difensore delle persone e dei comportamenti [[bene|buoni]];<br />di questi far gran conto, a questi voler bene, con questi [[vivere]] in [[amicizia]];<br />è inoltre mettere al primo posto gli [[interesse|interessi]] della [[patria]],<br />quindi quelli dei [[genitori]], al terzo poi e ultimo posto i nostri. (1996)
:''Virtus, Albine, est pretium persolvere verum<br />quis in versamur, quis vivimus rebus, potesse,<br />virtus est homini scire id quod quaeque habeat res,<br />virtus scire homini rectum, utile quid sit, honestum,<br />quae bona, quae mala item quid inutile, turpe, inhonestum,<br />virtus quaerendae finem re scire modumque,<br />virtus divitiis pretium persolvere posse,<br />virtus id dare quod re ipsa debetur honori,<br />hostem esse atque inimicum hominum morumque malorum<br />contra defensorem hominum morumque bonorum,<br />hos magni facere, his bene velle, his vivere amicum,<br />commoda praeterea patriai prima putare,<br />deinde parentum, tertia iam postremaque nostra.'' (vv. 1342-1354 Krenkel)
 
===Attribuite===
*O preoccupazioni degli [[uomo|uomini]]! Quanta inutilità c'é nelle loro cose!<ref>Citato in [[Aulo Persio Flacco|Persio]], ''Satire'', libro I, verso 1.</ref> (2005)
:''O curas hominum! O quantum est in rebus inane!'' (9 Marx)
 
==Citazioni su Gaio Lucilio==
26 767

contributi