Differenze tra le versioni di "Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato"

* '''Thorin''': Dove eri andato se posso chiederlo?<br> '''Gandalf''': A guardare avanti.<br> '''Thorin''': E cosa ti ha fatto tornare?<br> '''Gandalf''': Il guardare indietro.
* '''Radagast''': Li depisto io.<br> '''Gandalf''': Questi sono mannari di Gundabad. Ti raggiungeranno.<br> '''Radagast''': E questi sono conigli di Rhosgobel. Vorrei che quelli ci provassero.
* '''Gandalf''': La valle di Imladris. Nella lingua corrente è nota con un altro nome...<br>'''Bilbo''': Gran Burrone!<br>'''Gandalf''': Qui si trova l'ultima casa accogliente a Est del Mare.<br>'''Thorin''': Era il tuo piano, sicuro! Trovare rifugio dal nostro nemico!<br>'''Gandalf''': Non hai alcun nemico qui, Thorin Scudodiquercia. Il solo malanimo che si trova in questa valle e quello che porti tu stesso.<br>'''Thorin''': Pensi che gli elfi vorranno benedire la nostra impresa?! Piuttosto tenteranno di fermarci.<br>'''Gandalf''': Verto che lo faranno, ma noi abbiamo domande che attendono una risposta. Se vogliamo avere successo la faccenda va trattata con tatto e rispetto... e non poca dose di fascino. Ecco perché lascerai parlare me.
* '''Galadriel''': Il drago è da lungo nella tua mente...<br>'''Gandalf''': Questo è vero, mia signora. Smaug non deve fedeltà a nessuno, ma se dovesse schierarsi con il Nemico, un drago può essere usato con un terribile effetto...<br>'''Saruman''': Quale Nemico?! Gandalf, il Nemico è sconfitto. Sauron è vinto. Non potrà mai più riacquisire la sua forza.<br>'''Elrond''': Gandalf, per 400 anni abbiamo vissuto in pace. Una pace vinta a fatica e vigilata.<br>'''Gandalf''': Lo siamo? Siamo in pace?! I troll sono venuti giù dalle montagne. Saccheggiano villaggi, distruggono fattorie. Gli orchi ci hanno attaccati lungo la via!<br>'''Elrond''': Tutt'altro che un preludio alla guerra.<br>'''Saruman''': Sempre devi intrometterti. In cerca di guai dove non esistono!<br>'''Galadriel''': Lasciatelo parlare.<br>'''Gandalf''': C'è qualcosa all'opera dietro il male di Smaug. Qualcosa di molto più potente. Posiamo rimanere ciechi nei suoi confronti, ma esso non ignorerà noi, ve l'assicuro. Una malattia aleggia su Bosco Fronzuto. Quelli che abitano li ora lo chiamano Bosco Atro e dicono...<br>'''Saruman''': Ebbene? Non fermarti ora. Dicci cosa dicono gli abitanti del bosco.<br>'''Gandalf''': Parlano di un Negromante che vive a Dol Guldur. Uno stregone che può rievocare i morti.<br>'''Saruman''': Questo è assurdo. Non esiste un tale potere a questo mondo. Questo "Negromante" non è altro che un'uomo mortale, un illusionista che si diletta di magia nera. <br>'''Gandalf''': E così la pensavo anch'io, ma Radagast ha visto...<br>'''Saruman''': Radagast? Non devi parlarmi di Radagast il Bruno. È uno sciocco quello.<br> '''Gandalf''': Be', è strano, te lo concedo. Conduce una vita solitaria e...<br> '''Saruman''': Non è questo. È il suo eccessivo uso di funghi allucinogeni: gli hanno disorientato la mente e ingiallito i denti.
* '''Elrond''': Cos'è quello?<br>'''Galadriel''': Una reliquia di Mordor!<br>'''Elrond''': Una Lama Morgul!<br>'''Galadriel''': Fatta per il Re degli Stregoni di Angmar, e... sepolta con lui. Quando Angmar cadde, gli uomini del Nord sigillarono il suo corpo e quanto lui possedeva nelle colline di Rhudaur. Nella profondità della roccia lo seppellirono. In una tomba così oscura che non sarebbe mai venuta alla luce.<br>'''Elrond''': Ma questo non è possibile. Un potente incantesimo grava su quelle tombe. Non possono essere aperte!<br>'''Saruman''': Quali prove abbiamo che questa arma provenga dalla tomba di Angmar?<br>'''Gandalf''': Non ne ho alcuna.<br>'''Saruman''': Perché non esiste alcuna! Esaminiamo ciò che sappiamo: un singolo branco di orchi ha osato attraversare il Bruinen; una daga di un era passata è stata trovata, e uno stregone umano che si fa chiamare "il Negromante" ha preso residenza in una fortezza in rovina. Non è granché, dopotutto.
Utente anonimo