Differenze tra le versioni di "Eternità"

95 byte aggiunti ,  9 anni fa
eraclito+1
(rimbaud +1)
(eraclito+1)
*L'eternità è un concetto simile all'attimo, non si coglie, non si misura e l'amore se ne serve nel periodo in cui dimentica il tempo; può essere un secondo, come può essere per un giorno, come per più anni, poi l'eternità dilegua. ([[Antonio Beltramelli]])
*L'eternità era in quel momento. ([[William Congreve]])
*L'eternità è un bambino che gioca con le tessere: di un bambino è il regno. ([[Eraclito]])
*L'eternità è un pensiero terribile; voglio dire, dove andrà a finire? ([[Tom Stoppard]])
*L'eternità non è un continuo susseguirsi di giorni del calendario, ma qualcosa come il momento colmo di appagamento, in cui la totalità ci abbraccia e noi abbracciamo la totalità. Sarebbe il momento dell'immergersi nell'oceano dell'infinito amore, nel quale il tempo – il prima e il dopo – non esiste più. Possiamo soltanto cercare di pensare che questo momento è la vita in senso pieno, un sempre nuovo immergersi nella vastità dell'essere, mentre siamo semplicemente sopraffatti dalla gioia. ([[Benedetto XVI]])
26 900

contributi