Differenze tra le versioni di "Brancaleone alle crociate"

nessun oggetto della modifica
 
==Frasi==
*Aiitaaa! Chi ode questo mio richiamo mi soccorra! Ohidime! Chi me l'avesse detto dover rifarla la fine dello sorcio, nella fonda tenebra! Opritemi! Traetemi di qua! ('''Brancaleone''' rimasto sotto lo scafo ribaltato della nave)
 
*E voaltri, voaltri ignominiosi, come osaste restar vivi tra cotanti morti? Chi vi dette tanto infame coraggio? ('''Brancaleone''')
{{cronologico}}
<!-- inserire in ordine cronologico -->
*{{NDR|Brancaleone è disperato: i pellegrini, ad eccezion di poche persone, sono stati trucidati mentre lui era impedito dallo scafo della nave di raggiungere la battaglia. Sentendo l'onta su sé, prega la Morte affinché venga a prenderlo}}</br> '''Brancaleone''': Onta! Onta su me! Che l'onta mi sommerga e mi soffochi! Onta! Che mi sia tolta la colpa d'esser vivo fra cotanti morti! Morte. Vieni morte, bella morte. Piglia anco me, orsù che indugi, io ti invoco, tu non mi spauri. {{NDR|ride}} Che è mai la vita? Breve romore, sequìto da uno fiato ammorbante. {{NDR|ride}} E però {{NDR|perciò}} vienimi, vieni morte! Strappami a t'essa! T'affretta! Che fai morte, tentenni? Presto! Accorrimi ché più non reggo! Io te l'impongo!</br> '''Morte''': ''Son qua!!''
 
*{{NDR|Brancaleone ed i suoi incontrano un uomo intento a punirsi, spingendo un pesante ceppo legato ad un ramo e ricevendolo poi in caduta in pieno petto.}}</br> '''Brancaleone''': O tu che a codesto modo di te fai strazio, dinci chi tu sie e lo perché ti lanci.</br> '''Pattume''': Per mi punire.</br> '''Brancaleone''': E quali furono le peccata tua per ti punire con cotal furore?</br> '''Pattume''': Uno. Uno solo. Ma lo più orrendo et abominevole che voi possiate mai immaginare! Pensatelo... L'avete voi pensato?</br> '''Brancaleone''': Beh, sì.</br> '''Pattume''': Bene, eheheh. Issi tutti, petto allo meo, potriano essere opere di bene.</br> '''Rozzone''': Alle facce! Hai tu strippato lo fradejo tuo come Caino?</br> {{NDR|Pattume nega ridendo a tutte le domande}}</br> '''Panigotto''': Hai tu sputassato nell'acqua santiera?</br> '''Cieco''': O puramente che ti sei accuccato con tua madre istessa?</br> {{NDR|Quest'ultima domanda scandalizza tutti i presenti, ma Pattume continua a negare e a ridere. All'improvviso diventa serissimo}}</br> '''Pattume''': Taluno, cui sofflai nell'orecchio lo peccato meo, perse lo senno, se ne fuggì ululando e ancor si fugge! Et pertanto l'Inferno che m'attende non have strazi bastevoli per me, et però {{NDR|perciò}} rincaro da me stesso la dose in attesa della morte che ben sì venga!</br> {{NDR|Brancaleone scatta terrorizzato al sentire il nome della Morte}}</br> '''Brancaleone''': Shhh shh shhhhh, non facemo nomi! {{NDR|Battendo in testa a Pattume la lancia}}</br> '''Pattume''': Ancora, che bello male, grazie!
 
402

contributi