Differenze tra le versioni di "Luigi Tansillo"

citazioni, bibliografia
(''Al Signor Vicerè di Napoli'')
(citazioni, bibliografia)
*''Non è vostro, ma mio, credo, il difetto; | Che quando in prosa la mercé chiedea, | Non seppi esprimer bene il mio concetto. | S'io non seppi narrar quel ch'io volea, | A cui toccava il fatto, in che manera | Né voi né altri intender mi potea?'' (p. VIII)
*''Forse son io, sì come [[Ovidio]] era, | Che non sapea parlar, se non in verso; | Se ben parlava da mattina a sera. | Io rifiuto la prosa, e torno al verso, | Torno a lo stil la penna, onde era tolta: | Poi che noce la prosa, e giova il verso''. (p. VIII)
*''S'io fossi un uomo ambizioso, avaro, | Ingordo del denaro, e degli inchini, | Che vi stesser le genti, avrei a caro. | Perché con questo impaccio, i cittadini | Avrian di me bisogno: onde a mia voglia | Ne caverei talor fasto, e quadrini''. (p. IX)
(da ''Poesie edite ed inedite di Luigi Tansillo'', p. VIII, Editore Domenico Morano, Napoli)
 
 
 
==''Le lagrime di s. Pietro''==
*Luigi Tansillo, ''Le lagrime di s. Pietro'', con note di [[Lucrezia Marinella]], [[Tommaso Costo]] e [[Barezzo Barezzi]], Francesco Piacentini, Venezia 1738.
*Luigi Tansillo, in ''Lettere inedite di dotti italiani del secolo XVI: tratte dagli autografi della Biblioteca Ambrosiana'' a cura di [[Antonio Ceruti]], Boinardi-Pogliani di Ermenegildo Besozzi, Milano 1856.
(da*Luigi Tansillo, ''Al Signor Vicerè di Napoli'', in [[Francesco Fiorentino]], ''Poesie edite ed inedite di Luigi Tansillo'', p. VIII, Editore Domenico Morano, Napoli)
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w|s=Autore:Luigi Tansillo}}
15 808

contributi