Differenze tra le versioni di "Le straordinarie avventure di Pinocchio"

nessun oggetto della modifica
 
*'''Lorenzini''': Ai ragazzi piacciono gli insetti.<br>'''Pinocchio''': Insetti...<br>'''Lorenzini''': Adorano torcer loro le ali e strappargli le zampe e...<br>'''Geppetto''': Vi prego, Lorenzini!<br>'''Lorenzini''': Shhh.<br>'''Pinocchio''' {{NDR|a Geppetto, imitando Lorenzini}}: Shhhh!
 
*'''Maestro''': Qualcuno vuole, di grazia, dirci una caratteristica che distingue gli uomini dal resto del regno animale?<br>'''Lucignolo''': Le gabbie...<br>'''Prefetto''': Gli uomini piangono lacrime, signor Maestro!<br>'''Maestro''': Ah, lacrime... l'espressione dell'anima. Le altre creature guardano così profondamente dentro sé stesse? {{NDR|il Prefetto alza la mano}} Sì?<br>'''Prefetto''': No, signor Maestro, solo gli uomini. Dobbiamo sempre scegliere tra il bene e il male.<br>'''Maestro''': Eccellente! {{NDR|scrive alla lavagna}} Uomini... Animali...<br>'''Lucignolo''' {{NDR|si gira e parla a Pinocchio}}: Ehi, ciocco, ce le hai le termiti?<br>'''Pinocchio''': Cosa sono le "termiti"?<br>'''Saleo''': Sono insetti.<br>'''Pinocchio''': Oh, a me piacciono gli insetti!<br>'''Lucignolo''': No, questi non credo proprio...<br>'''Saleo''': ...mangiano il legno, come te! {{NDR|tira un calcio a Pinocchio e ride. Pinocchio lo imita e gli fa male}}<br>'''Lucignolo''': Ehi, non toccare il mio amico, ciocco! {{NDR|prova a dargli un pugno ma si fa male}} Ah!<br>'''Pinocchio''': "Non toccare il mio amico, ciocco!" {{NDR|Pinocchio tira un pugno a Lucignolo facendolo cadere}}<br>'''Maestro''': Cosa accade nella mia classe?<br>'''Prefetto''': Quello nuovo ha dato un pugno a Lucignolo, signor Maestro.<br>'''Maestro''': Ti chiedo... è vero?<br>'''Pinocchio''': No? {{NDR|il naso cresce}}<br>'''Saleo''': Ehi, come hai fatto?<br>'''Maestro''': Silenzio! C'è una qualche lontana possibilità che tu stia mentendo?<br>'''Pinocchio''': Uh... uh... No! {{NDR|il suo naso si allunga}}<br>'''Maestro''': Vi sono due specie di bugie: le bugie che hanno le gambe corte, e le bugie che hanno il naso lungo. E la tua è con tutta evidenza di quelle che hanno il naso lungo! Adesso voglio concederti un'ultima possibilità di redenzione: se non hai dato un pugno a Lucignolo, come'è caduto per terra da solo?<br>'''Pinocchio''': Ehm... N-Nessuno ha dato un pugno a Lucignolo... Lucignolo si è dato un pugno da solo! {{NDR|il naso cresce sempre più}} Ehm, o meglio, un uomo si è affacciato alla finestra e gli ha dato un pugno, allora Lucignolo ha cercato di dargli un calcio ma l'ha mancato ed è caduto per terra...! {{NDR|il naso colpisceva ilcontro gessoal dellapanno lavagnasporco di polvere di gesso, la classe ride}}<br>'''Maestro''': Silenzio! Silenzio!!! {{NDR|il gesso fa starnutire Pinocchio, la segatura scorre per tutto il naso e il Maestro si accorge di avere la punta del naso di Pinocchio davanti a lui}} No... dai... {{NDR|al Perfetto}} Il fazzoletto, presto... corri! {{ NDR|il ragazzo non fa in tempo, Pinocchio gli starnutisce polvere di gesso in faccia. I bambini ridono, mentre il prefetto pulisce gli occhiali}}<br>'''Pinocchio''': Sono stato io a dare un pugno a Lucignolo, signor Maestro... e mi dispiace... {{NDR|il naso inizia a ritrarsi}}<br>'''Maestro''': La tua confessione è tardiva. Se c'è una cosa che non posso tollerare nella mia classe, è un bugiardo. Vai fuori!<br>'''Pinocchio''' {{NDR|cammina mestamente fuori dalla classe, ma non può a causa del suo naso, così decide di dire la verità}}: E mi dispiace di avere dato un calcio a lui... {{NDR|il suo naso si restringe}}<br>'''Maestro''': Fuori!<br>'''Pinocchio''': E più di tutto di mi dispiace di aver detto una bugia...<br>'''Maestro''': Fuori, fuori ti ho detto!<br>'''Pinocchio''' {{NDR|il suo naso ora di nuovo normale}}: Ma io voglio restare qui a imparare... {{NDR|esce}}<br>'''Maestro''': Ora ragazzi faremo un ripasso di ciò che abbiamo imparato oggi...
 
*'''Pinocchio''': Non ne combino una giusta...<br>'''Pepe''': È l'eterno dilemma dell'uomo...<br>'''Pinocchio''': Chi ha parlato?!<br>'''Pepe''': ...o è l'eterno dilemma della marionetta? Hai ancora un po' di panna sulla bocca. Ehi! Non è educazione schiacciare qualcuno senza che ti sia stato presentato!<br>'''Pinocchio''': Sei... Tu sei una termite?<br>'''Pepe''': Oh, per cortesia!<br>'''Pinocchio''': Allora non puoi mangiarmi.<br>'''Pepe''': Grazie, ma sto seguendo una dieta povera di legno. E ora permetti che mi presenti: mi chiamo Pugnazio Elocuzio P. Elegante! Datemi una P, una E una P, una E, mettetele tutte insieme e chiamatemi... Pepe!<br>'''Pinocchio''': "Pepe"?<br>'''Pepe''': Che è, non ti piace?<br>'''Pinocchio''': Be', sì.<br>'''Pepe''': Sono sensibile sull'argomento.<br>'''Pinocchio''': No, no, è carino!<br>'''Pepe''': Non possiamo chiamarci tutti "Pinocchio"!
Utente anonimo