Differenze tra le versioni di "Italia"

2 192 byte rimossi ,  4 mesi fa
m
Annullate le modifiche di Barjimoa (discussione), riportata alla versione precedente di Gaux
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Annullate le modifiche di Barjimoa (discussione), riportata alla versione precedente di Gaux)
Etichetta: Rollback
 
==Citazioni==
===Antichità===
*Le Alpi sono la barriera d'Italia. ([[Catone il Vecchio]])
*Sono il pio Enea, noto per fama oltre i cieli, e con la flotta mi porto appresso i Penati scampati al nemico. Cerco la patria Italia e gli avi miei, nati dal sommo Giove. ([[Virgilio]])
*Già il rosseggiar dell' Aurora fugava le stelle, ed ecco i monti d'Italia apparire oscuri da lontano e poi i lidi. "''Italia! ''" - Acate gridò per primo - "'' Italia! Italia!''", tutti la salutammo con liete grida. ([[Virgilio]])
*D'Italica forza possente sia la stirpe di [[Roma]]. ([[Virgilio]])
*L'Italia domina su ogni cosa; Roma, capitale del mondo intero, le ha dato la sovranità su tutta la Terra. ([[Marco Manilio]])
*"Osi tu, miserabile, uccidere [[Gaio Mario]]?". Udite tali parole, il barbaro...gettata la spada in terra si mise a urlare: "Non posso uccidere Gaio Mario". Ciò instillò grande stupore in tutti i presenti, seguito da compassione e pentimento per la decisione presa...per aver scelto di giustiziare chi era vergognoso non aiutare, l'uomo che aveva salvato l'Italia. ([[Plutarco]])
*In tutto l'orbe, ovunque si estenda la volta del cielo, ad essere incoronata dalla natura come la terra più bella è l'Italia: padrona e madrepatria del mondo, con i suoi uomini e le sue donne, i suoi generali ed i suoi soldati, i suoi schiavi, la preminenza nelle arti e nele scienze, la sua ricchezza di brillanti talenti, il suo clima temperato, il facile accesso che offre a tutti gli altri popoli, le sue coste con molti porti ed i venti che gentilmente soffiano su di lei. E ancora la sua posizione geografica a metà strada tra Oriente e Occidente, la sua abbondanza d'acqua, i suoi boschi sani ed i suoi frutti, i suoi monti con i loro passi, i suoi animali innocui e selvatici, il suolo fertile ed i suoi ricchi pascoli, il vino e l'olio ed il lino, l'oro e l'argento, il rame e il ferro: in nessun altro luogo le cose che l'uomo cerca e si aspetta dalla vita sono migliori. ([[Plinio il Vecchio]])
*Questa è l'Italia sacra agli [[Dei]]. ([[Plinio il Vecchio]])
*Cesare convoca presso di sé i quindici notabili di Marsiglia. Porta avanti con loro trattative affinché i Marsigliesi non diano origine alla guerra; ricorda che loro dovere è seguire l'autorità di tutta l'Italia. ([[Giulio Cesare]])
*Giurò sulle mie parole tutta l'Italia. ([[Augusto]])
*Trovandosi l’Italia in mezzo alle più grandi nazioni, e guardando alla prevalente sua estensione e forza, pare che la natura l’abbia fatta per esercitare l'egemonia su di esse. ([[Strabone]])
 
===Dal Medioevo ad oggi===
*''151 anni di mafie e di massoni, | 151 anni di raccomandazioni, | noi siamo il paese dei balocchi per i ricchi, | repubblica basata sulla furbata incentivata, | fratelli-coltelli, se siamo solo quelli, | l'Italia si desta con una pietra in testa.'' ([[Litfiba]])
*A ciascuna nazione, come ad ogni uomo singolo, è assegnato dalla Provvidenza un ufficio particolare nel santo lavoro della civiltà. Anche l'Italia ha il suo nobile e alto ufficio; quello stesso per cui fu grande, e ministra di luce all'Europa colle tre Cantiche dell'Alighieri, colle due ''Somme'' di san Tommaso, colle Cattedrali di Arnolfo e del Brunelleschi, colla libertà dei Comuni; per cui età dell'oro si chiamò quella. ([[Augusto Alfani]])
*Da una parte infatti non è possibile dimenticare ciò che gli italiani Ci fecero: soffrimmo tanto a causa vostra. Dall'altra, cosa dobbiamo dire? Capita a tutti di fare una guerra ingiusta e di vincerla. Non appena rientrammo nel Nostro paese, nel 1941, Noi dicemmo: dobbiamo essere amici degli italiani. Oggi lo siamo veramente. Voi siete cambiati in tante cose e Noi siamo camabiati in tante altre. E... mettiamola così: la storia non dimentica e gli uomini, invece possono dimenticare. Possono anche perdonare, se hanno un animo buono. E Noi cerchiamo di essere buoni. Sì, abbiamo perdonato. Ma non dimenticato. Dimenticato, no. Ricordiamo tutto, tutto! ([[Haile Selassie]])
*Dietro una [[Linguaggio|lingua]] ci sta una [[letteratura]], e dietro una letteratura c'è un gusto, una civiltà. E l'Italia è grande perché vuol essere europea, non perché vuol vivere una sua gretta vita di provincia: quando si parla di romanità, si esprime con tale parola questa aspirazione all'influenza universale, non solo nel campo politico, ma anche nel campo culturale. ([[Luigi Russo]])
*D'Italica forza possente sia la stirpe di [[Roma]]. ([[Virgilio]])
*{{NDR|A [[Napoli]]}} Dopo il 1830 nacque una nidiata di giornali, che sebbene parlassero di sole cose letterarie, e dicessero quello che potevan dire, pure ei si facevano intendere, erano pieni di vita e di brio, e toccavano quella corda che in tutti rispondeva. Era moda parlare d'Italia in ogni scritturella, si intende già l'Italia dei letterati: e sebbene molti avessero la sacra parola pure al sommo della bocca, nondimeno molti altri l'avevano in cuore. ([[Luigi Settembrini]])
*E come si potrebbe non amare Italia? [...] Io credo che ogni uomo abbia due patrie; l'una è la sua personale, più vicina, e l'altra: Italia ([[Henryk Sienkiewicz]])
*{{NDR|Battaglia del Don}} Fu una epica lotta in cui rifulsero le più belle qualità del soldato italiano, fatte di resistenza e di virile coraggio... ([[Mario Giannone]])
*Già per troppo tempo l'Italia e stata un mercato di rigattieri. Noi vogliamo liberarla dagl'innumerevoli musei che la coprono tutta di cimiteri innumerevoli. ([[Filippo Tommaso Marinetti]])
*Giurò sulle mie parole tutta l'Italia. ([[Augusto]])
*Gli italiani fabbricano porte magnifiche ma se desideri tener fuori il prossimo usa un lucchetto americano. ([[John H. Secondari]])
*Gli italiani guadagnano netto, ma vivono lordo. ([[Giuseppe Saragat]])
*Quando un italiano mi dice che c'è della pasta sul mio piatto, controllo sotto la salsa per esserne sicuro. ([[Alex Ferguson]])
*Quanto più m'addentro in questo paese tanto maggiormente rimpiango di non averlo visto dieci anni fa. Non l'avrei osservato meglio; ma certo ne avrei goduto di più. L'Italia ha tutto lo splendore, l'ingenuità, l'ispirazione della gioventù; e sento che, col giudicarla freddamente, non è possibile imparare a conoscerla. ([[Sof'ja Petrovna Sojmonova]])
*Questa è l'Italia sacra agli [[Dei]]. ([[Plinio il Vecchio]])
*Questa Italia, che fu lungamente palestra dell'ambizione, bersaglio della cupidigia straniera e spettacolo miserando d'interne scissure e di fratricide contese, questa Italia offrirà al mondo l'esempio della concordia cittadina, dell'ordine, del progresso e della libertà. ([[Giuseppe Biancheri]])
*Questo longitudinale paese che oggi s'identifica nello stereotipo nazional-geografico di stivale (solo verso la metà del Seicento s'incominciò a vederlo sotto la "forma di uno stivale") veniva nei secoli precedenti immaginato "a guisa di una croce posta in lungo dalle Alpi e dallo Appennino infino a Regio et alli lidi di Calavria". Oppure era visto "a simiglianza d'una fronda di quercia, più lunga che larga", come l'avevano nell'antichità classica definita [[Plinio]] e Solino, immagine ripresa da Fazio degli Uberti e poi da Flavio Biondo, "Molto simile ad una pampana di quercia". ([[Piero Camporesi]])
*Sono croato, ma l'Italia è la mia seconda patria. Prima di tutto ho imparato una lingua bellissima, ho conosciuto una cultura che ha insegnato e influenzato tutto il mondo in diverse direzioni. L'Italia mi ha fatto crescere in ogni senso e sono grato. Siete e sarete un Paese fantastico. Ma siete anche ipercritici e perdete autostima. La vostra, come la nostra, classe politica vi ha derubati. Ci hanno rubato il sorriso e l'ottimismo. Uno deve essere forte per non subire questa cosa, e non è facile. ([[Zvonimir Boban]])
*Sono fortunato perché sono nato italiano e avrei potuto appartenere a qualsiasi altra nazione, ma il mondo sarà degli italiani perché solo gli italiani hanno creato il fascismo. ([[Chino Alessi]])
*Sono il pio Enea, noto per [[fama]] oltre i cieli, e con la flotta mi porto appresso i Penati scampati al nemico. Cerco la patria Italia e gli avi miei, nati dal sommo Giove. ([[Virgilio]])
*Sotto un involucro di sorriso e di bonomia, l'Italia è diventata il paese d'Europa più duro da vivere, quello in cui più violenta e più assillante è diventata la lotta per il [[denaro]] e per il [[successo]]. ([[Guido Piovene]])
*Tranne forse gli animali delle favole di [[Jean de La Fontaine|La Fontaine]], nessuno è mai stato bravo come gl'italiani nell'arte d'inventare nobili pretesti per eludere i propri [[dovere|doveri]] e fare i propri comodi. ([[Fruttero & Lucentini]])
42 716

contributi