Differenze tra le versioni di "Carlo Rosselli"

 
 
==Citazioni di Carlo Rosselli==
 
* Liberare l'[[Europeismo|Europa]] dal fascismo, dare la libertà all'Europa, fare l'Europa sulla base dei principi di giustizia sociale e di libertà: ideale grandioso e animatore per la nuova generazione italiana, un ideale che può destare gli stessi interessi e gli stessi entusiasmi del [[Risorgimento]].<ref>Carlo Rosselli, ''Scritti dall'esilio, I, «Giustizia e Libertà»'' cit., pp. 196-202, in particolare p. 201.</ref>
 
* Per svegliare l'[[Europeismo|Europa]] c'era bisogno di un barbaro autentico, di un barbaro sincero.Con [[Adolf Hitler|Hitler]], il fascismo diventa una cosa seria. Esso è veramente l'Antieuropa. Negando il libero esame, la tolleranza religiosa, l'autonomia della persona, l'eguaglianza giuridica, attacca l'Europa al cuore. Hitler sta salvando l'Europa. AntiEuropa! Europa! Oggi più che mai la causa dell'antifascismo si confonde con la causa della civiltà e dell'Europa.<ref>Da ''Italia e Europa'', in ''Quaderni di Giustizia e Libertà'', n. 7, giugno 1933, ora in C. ROSSELLI, ''Scritti dall'esilio, I, «Giustizia e Libertà»'' p. 209.</ref>
2 394

contributi