Differenze tra le versioni di "Gilbert Keith Chesterton"

m
+wikilink
m (+wikilink)
m (+wikilink)
*La [[felicità]] non è affatto una forma di soddisfazione o compiacimento: non è serenità o contentezza, come ho creduto fino ad oggi. La felicità non porta la pace, ma una spada: ti scuote come un lancio di dadi sul quale hai puntato tutto, toglie la parola e annebbia la vista. La felicità è più forte di se stessi e poggia il suo piede con fermezza sulla tua testa.<ref> Citato nella postfazione a Gilbert Keith Chesterton, ''La Ballata del Cavallo Bianco'', Raffaelli Editore, Seconda Edizione 2011, a cura di Annalisa Teggi e Marco Antonellini, postfazione di Marica Ferri, p. 163. </ref>
*La [[primavera]] non è primavera se non arriva troppo presto.<ref name=misc>Da ''A Miscellany of men''.</ref>
*La [[psicoanalisi|psicanalisi]] è una confessione senza assoluzione.<ref>Da ''Quello che ho visto in America'', cap. 10.</ref>
*La vera contentezza è una cosa attiva come l'agricoltura. È la capacità di tirar fuori da una situazione tutto quello che contiene. È difficile ed è rara.<ref name=misc/>
*Le circostanze spezzano le ossa di un uomo; ma non è mai stato dimostrato che esse spezzino l'[[ottimismo]] di un uomo.<ref>Da ''Charles Dickens'', cap. 2.</ref>