Differenze tra le versioni di "Insulti dai libri"

==Citazioni==
*''Caco ladron feroce e furïoso, | D'ogni misfatto e d'ogni sceleranza | Ardito e frodolente esecutore.'' ([[Publio Virgilio Marone]])
*Condanni le vergogne, tu che tra gli invertiti socratici sei la fogna più rinomata? Membra villose e peli irti sulle braccia promettono senza dubbio un animo inesorabile, ma dal sederino depilato il medico, ridendo, taglia tumide natte. ([[Decimo Giunio Giovenale]])
*Osvaldo: Per chi mi prendi?<br>Kent: Per un grosso furfante, una canaglia, uno sgranocchiatore di rifiuti, un malnato smargiasso, un tre-vestiti, cento libbre di carne mal calzate, fegato di coniglio, quereloso, un figlio di puttana frustaspecchi, leccapiedi, servile narcisista, sordido erede d'un sacco di stracci, pronto a fare il ruffiano come capita, nient'altro che un impasto di marrano, accattone, vigliacco, portaborse, figlio ed erede di cagna bastarda: uno che io sbatacchierò a legnate da farlo stridere come un maiale se ardisce di negarmi uno soltanto di tutti i titoli che gli ho affibbiato. ([[William Shakespeare]])
*{{NDR|Riferendosi a [[Hegel]]}} Sciupatore di carta, di tempo e di cervelli. ([[Arthur Schopenhauer]])