Differenze tra le versioni di "Miguel de Cervantes"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  9 mesi fa
m
m (+ immagini)
*[...] chi cerca l'[[impossibilità|impossibile]] è giusto che gli sia rifiutato quel che è possibile [...]. (XXIII; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte}} [...] è pur conforto nelle [[disgrazie]] trovare chi se ne condolga. (XXIV; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte}} [...] che un cavaliere errante divenga [[Follia|matto]] avendone motivo, non c'è né merito né grazie da rendere; il nodo della questione sta in perdere il senno senza un perché e nel far comprendere alla mia dama, che se a freddo faccio questo, cosa sarei capace di fare a caldo.? (XXV; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte}} [...] quello che a te [[apparenza|pare]] catinella di barbiere a me pare l'elmo di Mambrino, e ad un altro parrà un'altra cosa. (XXV; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte}} [...] il fare una cosa per un'altra è lo stesso che [[mentire]]. (XXV; 2007)