Differenze tra le versioni di "Miguel de Cervantes"

→‎Seconda parte: +1 e ordine
(→‎Seconda parte: +1 e ordine)
*[[Predica]] bene chi vive bene. (XX; 2007)
*{{NDR|Sancho}} [...] il fondamento più sicuro nel mondo è il [[denaro]]. (XX; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte}} [...] l'[[amore]] e la [[guerra]] sono una stessa cosa, e come nella guerra è lecito e comunemente praticato fare uso di astuzie e di stratagemmi per vincere il nemico, così nei contrasti e nelle rivalità amorose si ritengono per buoni gl'imbrogli e i raggiri messi in opera per conseguire il fine desiderato, purché non siano in pregiudizio e disdoro dell'oggetto amato. (XXI; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte}} [...] i confronti sono odiosi, e perciò non c'è da confrontare uno con un altro. (XXIII; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte}} [...] tutti i godimenti di questa vita passano come ombra e sogno, o appassiscono come il fiore del campo. (XXII; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte}} [...] i confronti sono odiosi, e perciò non c'è da confrontare uno con un altro. (XXIII; 2007)
*— Non fugge chi si ritira<ref>{{Cfr}} quanto detto ''supra'' da Sancho: «[...] ritirarsi non è fuggire [...]».</ref> — rispose Don Chisciotte; — perché devi sapere, Sancio, che il valore non basato sulla prudenza si chiama [[temerarietà]]<ref>{{Cfr}} quanto detto ''supra'' da Sancho: «[...] fra i due estremi, codardia e temerità [...].»</ref> e le prodezze del temerario meglio vanno attribuite alla buona fortuna che al suo coraggio. (XXVIII; 2007)
*{{NDR|Don Chisciotte a Sancho}} [[Asino]] sei, asino sarai e asino finirai quando si compirà il corso di tua vita; perché ritengo che prima questa giungerà al suo ultimo termine che tu t'accorga e comprenda d'essere una bestia. (XXVIII; 2007)