Semën Konstantinovič Timošenko

generale sovietico

Semën Konstantinovič Timošenko (1895 – 1970), generale e politico sovietico.

Semën Timošenko (1945)

Citazioni su Semën TimošenkoModifica

  • Nel suo sforzo di modernizzare l'Armata rossa fu ostacolato da una certa incapacità di capire i princìpi della guerra moderna e dal poco tempo di cui si trovò a disporre per eliminare le deficienze palesate dalla guerra contro la Finlandia. (Malcolm Mackintosh)
  • Timoscenko faceva parte di quella «cricca della cavalleria» che godeva il favore di Stalin, ma era anche un uomo dotato di notevole abilità, di una volontà ferrea e di una grande resistenza al lavoro fisico e mentale. Ufficiale di cavalleria senza specifichi incarichi nell'esercito imperiale [russo], egli apparteneva alla vecchia scuola dei fautori di una rigida disciplina militare: era un uomo che credeva nell'obbedienza assoluta agli ordini sotto la pena di durissime e irragionevoli punizioni e per il quale un atteggiamento indolente o tollerante da parte degli ufficiali verso i loro subordinati costituiva una gravissima colpa. (Malcolm Mackintosh)

Altri progettiModifica