Sancio Panza

personaggio di Don Chisciotte della Mancia

Sancio Panza, personaggio letterario del romanzo Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes.

Sancio Panza in una illustrazione di Apel-les Mestres, 1879.

Citazioni su Sancio PanzaModifica

  • Sancho è un uomo concreto. Ha dei desideri concreti, molto terra-terra. Vuole mangiare, bere e vuole i soldi. Ma, in realtà, la cosa bella di Sancho è la capacità di essere bambino. Di sognare ancora e questo lo porta a seguire Chisciotte. È il suo lato candido che mi ha affascinata perchè io sono sempre stata affascinata dal candore. Lo stesso Don Chisciotte non ha questo candore. Lui è pazzia, è follia. (Serra Yılmaz‎)
  • Sancio Panza. Santificazione del servo di commedia di spalla buffa ad accolito e apostolo del suo signore, Sancio fa più che accompagnarne col suo controcanto in prosa le vertiginose sublimità; bensì lui stesso, com'è stato detto, si «chisciottizza» tanto quanto l'altro si «sancifica», generando in sua complice compagnia quell'esemplare ircocervo errante che solo scioglierà la morte. (Gesualdo Bufalino)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica