Apri il menu principale

Saadya Gaon

rabbino egiziano e iracheno, filosofo, filologo, poeta, translatore

Saʿadya ben Yōssef o Saadya Gaon (882 – 942), rabbino e filosofo egiziano ebreo.

Indice

Citazioni di Sa'adya Ga'onModifica

  • [...] anche fuori della Bibbia si danno fonti di conoscenza, e queste sono soltanto due: una, che precede, la ragione; l'altra, che segue, la tradizione. (in Antonio Belli, p. 242)
  • [...] scongiuro nel nome di Dio creatore di tutto il mondo, ciascun savio che legge quest'opera [ilLibro delle Credenze e delle Opinioni] e dentro ci trova un errore che lo corregga; e se vi trovasse una cosa dubbiosa, la rischiari nella giusta maniera, senza preoccuparsi perché il libro non è suo, o perché io l'ho prevenuto nel far ciò che a lui non era venuto ancora in mente; perché il savio ama la verità e la tiene in gran pregio e tutto vi si dedica come ad un caro parente; così appunto come si suol comunemente dire: «Tu sei la mia sorella!». Mentre invece gli stolti amano la loro stoltizia, così come solitamente si dice: «Egli la protegge e non vuole rinunciare ad essa!»[1] (in Antonio Belli, p. 243)

NoteModifica

  1. Dall'introduzione al Sepher ha'Emunoth we ha-Deoth, Libro delle Credenze e delle Opinioni.

BibliografiaModifica

  • Antonio Belli, Storia della letteratura ebraica biblica e postbiblica, Nuova Accademia Editrice, Milano, 19613.

Altri progettiModifica