Rub' al-Khali

Area desertica della Penisola araba

Citazioni sul Rub' al-Khali, il deserto di sabbia della Penisola arabica.

Dune di sabbia del Rub' al-Khali, 12 dicembre 2008

Wilfred ThesigerModifica

  • I deserti d'Arabia coprono una superficie di più di un milione e mezzo di chilometri quadrati, e il deserto meridionale occupa quasi la metà dell'area totale. [...] Gran parte di esso è una landa desolata di sabbia, così enorme e desolato che perfino gli Arabi lo chiamano il Rub al Khali, ovvero la Zona Vuota.
  • Io li interrogai sul Rub al Khali, o Zona Vuota, la meta delle mie aspirazioni. Nessuno ne aveva sentito parlare. «Di che parla? Che cosa vuole?» «Solo Dio lo sa. Non riesco a capire quello che dice.» Alla fine Sultan esclamò: «Oh! lui vuole dire le Sabbie», e io mi resi conto che questo era il loro nome per il grande deserto dell'Arabia meridionale.
  • Rimanemmo là lietamente a conversare, ed egli mi spiegò i nomi delle piante che crescono nelle Sabbie. Il tribolo era lo zahra; l'eliotropio che cresceva sulla sabbia dura degli avvallamenti era il rimram; e il carice infiocchettato era il qassis. Il cespuglio sotto il quale sedevamo, i cui fragili rami che crescevano in ogni direzione erano allietati da soffici palle gialle, era l'abal, ed era un cibo ottimo per un cammello assetato. Mi disse i nomi di altre piante e arbusti: harm, il cespuglio di sale di un verde brillante; birkan, ailqi, sadam, e diversi altri. Li conosceva tutti.

Altri progettiModifica