Apri il menu principale

Ramón Mercader

agente segreto spagnolo
Ramón Mercader dopo la sua detenzione

Jaime Ramón Mercader del Río Hernández (1913 – 1978), agente segreto spagnolo naturalizzato sovietico.

Citazioni di Ramón MercaderModifica

  • Lasciai il mio impermeabile sul tavolo, in modo tale che fossi in grado di rimuovere la piccozza che si trovava nella tasca. Decisi di non mancare la meravigliosa opportunità che si presentava. Il momento in cui Trockij cominciò a leggere l'articolo mi diede la chance, estrassi la piccozza dall'impermeabile, la strinsi in pugno e, con gli occhi chiusi, sferrai un colpo terrificante alla sua testa.[1]

Citazioni su Ramón MercaderModifica

  • Io ho un parente assassino, si chiamava Ramón Mercader. [...] A questo Ramón Mercader Stalin disse "vai a Città del Messico e ammazza Trockij". Questo è partito con un piccone e gliel'ha dato in testa. Ha ammazzato pure quello giusto poi. Era mio zio. (Christian De Sica)

NoteModifica

  1. Volkogonov, Dmitri (1996). Trotsky: The Eternal Revolutionary. Free Press. ISBN 0-684-82293-8; p. 466.

Altri progettiModifica