Apri il menu principale

Raffaele Cutolo

Mafioso italiano

Raffaele Cutolo (1941 – vivente), mafioso italiano.

Citazioni di Raffaele CutoloModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Polvere bianca | polvere bianca | ti odio! | Sei dolce e sei amara | come una donna | sei pura e sei buio. | Giovani odiatela | la polvere bianca | sì! vi fa volare | per poi farvi | ritornare nel buio più cupo. | Vola per l'aria | limiti di un'anima | fatta a pezzi | si tocca il fondo | i fatti diventano voragini buie... | e poi di colpo | i dolori si placano | e il cielo è un'esplosione di luce | poi più nulla. | L'indomani | solo un trafiletto sui giornali | ennesimo giovane morto: per droga. | Polvere bianca | ti odio.[1]
  • [...] in tutta la mia vita – prosegue – non ho mai fatto piangere nessuno se non coloro che volevano farmi del male.[2]
  • Dicono che io ho fatto ogni cosa. Non sono uno stinco di santo, ho fatto piangere tanta gente ma sempre per aiutare la povera gente.[3]
  • I pentiti non esistono... sono falsi... sono stati gestiti da giovani magistrati che volevano arrivare al potere.[3]
  • La camorra è disoccupazione. La vera mafia, la vera camorra stanno a Roma... La camorra è una scelta di vita, un partito, un ideale.[3]

Citazioni su Raffaele CutoloModifica

  • Raffaele Cutolo nel settembre del 1983 si stava pentendo, era pronto a collaborare con Lucio Di Pietro e Franco Roberti. Avevano fatto anche l'appartamento extra-penitenziario nel gruppo carabinieri di Salerno, (perché ci sono i verbali che all'epoca Cutolo si stava pentendo e io lo sapevo questo perché poi noi pentiti stavamo tutti nella DIA: siciliani, calabresi, napoletani e tutti quanti e ci incontravamo tutti quanti.) Quando sono andati a prenderlo, dovettero tornare indietro perché lui disse: "Non lo posso più fare", perché da lì uscì gente che era del Ministero degli Interni, dei Servizi, che andarono a minacciarlo evidentemente. (Carmine Schiavone)

NoteModifica

  1. Da una poesia sulla cocaina; citato in Cutolo scrive poesie contro la droga, la Repubblica, 25 agosto 1984.
  2. Citato in Cutolo scrive poesie contro la droga, la Repubblica, 25 agosto 1984.
  3. a b c Dall'intervista di Enzo Biagi, Cutolo: "La camorra è una scelta di vita, la Repubblica, 11 marzo 1986.

Altri progettiModifica