Pietro Nelli

pittore italiano morto nel 1740

Pietro Nelli (1511 – 1572), poeta italiano.

SatireModifica

  • Come a comprar in piazza li poponi, | Ne tagliarete cento e fra cotanti | A pena due ne troverete buoni, | Così hoggidì, fra lingue tante e tante | Che fanno bel veder di fuora via | Due per cento rispondeno al sembiante.[fonte 1] (II, IX, A Benedetto Barbarigo)
  • Usanza sola è quella | Che infinite pazzie copre e difende.[fonte 2] (I, V, A Sansedonio)

Peccadigli degli AvvocatiModifica

  • Di tre cose fa il diavolo insalata, | Di lingue d'Avvocati, e delle dite | De' Notari, la terza è riservata.[fonte 3] (I, IX)
  • L'esser d'un avvocato, chi ben pensa, | E un molino, ove a macinar concorre | D'ogni sorte di genti copia immensa.[fonte 4] (I, IX)
  • Un litigante è di vincer si ingordo, | Che non dà a se, o altrui pace o riposo, | Ma ad ogni altro piacer è cieco e sordo.[fonte 5] (II, IX)

NoteModifica

FontiModifica

  1. Citato in Harbottle, p. 277.
  2. Citato in Harbottle, p. 435.
  3. Citato in Harbottle, p. 288.
  4. Citato in Harbottle, p. 334.
  5. Citato in Harbottle, p. 432.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica