Piero Luigi Vigna

magistrato italiano

Piero Luigi Vigna (1933 – 2012), magistrato italiano.

Pier Luigi Vigna

Citazioni di Piero Luigi VignaModifica

  • Noi dobbiamo proseguire la lotta al terrorismo senza abbandonare mai i principi della Costituzione.[1]
  • [Sulle agevolazioni ai pentiti] Fino a che punto i politici, e soprattutto la gente sono pronti ad accettare la non punibilità degli omicidi?[1]

Telefono giallo

dalla puntata dedicata alla vicenda del "Mostro di Firenze", 6 ottobre 1987, disponibile su YouTube.

  • [Sulla possibile identità del Mostro di Firenze] Secondo quanto ci dicono gli esperti attraverso la ricostruzione di tutte le modalità degli omicidi si ritiene che sia un uomo, a causa innanzitutto della forza fisica, in secondo luogo anche probabilmente della particolare altezza che dovrebbe avere quest'uomo desunta dal punto in cui furono esplosi i colpi nell'omicidio dei due giovani tedeschi nel 1983.
  • L'identikit è stato fatto nel 1983 e precisamente nell'unico fatto di duplice omicidio che si è verificato nell'autunno a Calenzano.
  • Qualche persona ci deve essere, che è accanto a lui e che sa e che non riesce a vincere, è difficile vincere gli affetti, difficile farsi altri, perché siamo sempre noi stessi, ma io vorrei proprio che in questo caso chi gli sta vicino, e per le ragioni dette da Abraham[2] e per questo farsi altri e per evitare altre cose, che questa persona vicina davvero operi sul suo caro.

NoteModifica

  1. a b Dal dibattito A nostro modesto giudizio..., L'Espresso, 22 giugno 1980.
  2. Giorgio Abraham, psichiatra ospite della trasmissione.

Altri progettiModifica