Peter Townsend

militare e aviatore britannico

Peter Townsend (1915 – 1995), scrittore e filosofo britannico.

Peter Townsend

Citazioni di Peter TownsendModifica

  • Tradizionalmente i socialisti hanno ignorato la famiglia oppure hanno apertamente tentato d'indebolirla adducendo a pretesto il nepotismo e le restrizioni a cui la realizzazione individuale è sottomessa dai vincoli familiari. Sono miseramente falliti i tentativi estremisti di creare delle società su basi diverse da quelle familiari. È un fatto significativo che i socialisti si chiamino di solito fra loro «fratello» e i comunisti usino invece il termine «compagno». Il mezzo principale di realizzazione nella vita è l'appartenenza a una famiglia e la riproduzione di essa. Non c'è nulla da guadagnarci a nascondere questa verità.[1]

Incipit di Duello d'aquileModifica

Il 18 maggio 1918, nella primavera dell'anno che sarebbe stato decisivo per la Prima Guerra Mondiale, il generale Trenchard sbarcava in Francia, a Nancy, per prendere il comando di una piccola flotta di bombardieri, un centinaio circa in tutto.[2]

NoteModifica

  1. Da A Society for People; citato in Juliet Mitchell, La condizione della donna, traduzione di Giovanna Stefancich, Einaudi, Torino, 1972.
  2. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

BibliografiaModifica

  • Peter Townsend, A Society for People, in Convition, a cura di Norman Mackenzie, London, 1958.

Altri progettiModifica