Apri il menu principale

Pat Jordan (1941 – vivente), ex giocatore di baseball e giornalista sportivo statunitense.

  • L'orgoglio deriva da un risultato raggiunto che non ha niente a che vedere con l'approvazione degli altri. È un'approvazione duramente conquistata che concediamo a noi stessi. Ci stimola a distanziarci dal gregge. Oggi tuttavia questa parola è stata così svilita da essere utilizzata soltanto per descrivere persone la cui sola distinzione consiste nel far parte del gregge.
Pride has to do with the approval we grant ourselves. It's a hard-earned approval because pride forces us to go against the weakness in our natures that whispers seductively that we need do nothing to distance ourselves from the anonymity of the herd. Today the word "pride" has been so debased that it is used to describe people whose only distinction is that they are part of the herd. It has become an inclusive term, not an exclusive one.[1]
  • Le persone si dichiarano orgogliose di essere omosessuali, neri, femmine, bianchi o quel che sia, tutti fatti accidentali della natura. [...] Il vero orgoglio ci distingue, anche se soltanto agli occhi della nostra mente.
People claim they are "proud" because they are gay, black, female or white, all of which are accidents of nature beyond their control. [...] It makes us distinctive, even if only in our mind's eye.[1]

NoteModifica

  1. a b (EN) Da A Father's Day Story, Sun-sentinel.com, 19 giugno 1994.

Altri progettiModifica