Oriente e occidente

Citazioni su oriente e occidente.

  • Anche nel 1914-18 la maggior durezza delle condizioni in cui si combatteva ad est ebbe il suo effetto sulle nostre truppe. I soldati preferivano essere mandati sul fronte occidentale anziché sul fronte orientale. In Occidente era una guerra di materiali e di masse d'artiglieria [...] In Oriente il fuoco d'artiglieria non era così intenso, ma i combattimenti erano più accaniti, perché il tipo umano col quale avevamo a che fare era più duro. In quella guerra corse un detto tra i soldati tedeschi: "A est c'è un valoroso esercito che combatte; a ovest c'è un corpo di pompieri pronto a intervenire". (Günther Blumentritt)
  • Ciò che ci attrae è sempre il tempo divino delle origini, messo nel passato come nei miti religiosi, nel futuro come nel marxismo, o nel presente come nell'innamoramento. Questa è la tradizione culturale dell'occidente. Ma ciò che nell'occidente è il sogno ultimo, per l'oriente, e in particolare per la culture induista e buddista, è l'incubo da evitare. [...] Rinascere significa tornare nell'inferno della vita, incontrare inevitabilmente il dolore. Lo stato nascente, da questo punto di vista, è l'incubo da evitare. (Francesco Alberoni)
  • In tutto l'Oriente si respira religiosità, quanto in tutto l'Occidente si respira ragione e tecnica. Primitiva ed esposta a ogni evento appare la vita spirituale dell'occidentale, in confronto con la religiosità protetta, coltivata e piena di fiducia dell'uomo asiatico, sia buddhista, maomettano o altro. (Hermann Hesse)
  • L'Oriente e l'Occidente sono due mondi e non possono comprendersi reciprocamente. (Günther Blumentritt)
  • Oriente, occidente, solo due punti cardinali, ognuno stupido quanto l'altro. (Agente 007 - Licenza di uccidere)

Voci correlateModifica