Apri il menu principale

Nicola Spedalieri

filosofo e presbitero italiano
Roma, monumento a Nicola Spedalieri

Nicola Spedalieri (1740 – 1795), filosofo e presbitero italiano.

Indice

Citazioni di Nicola SpedalieriModifica

  • Ogni uomo, è persuaso di tendere naturalmente alla felicità: ma questa ne' più è una persuasione piuttosto di sentimento, che di raziocinio. Ogni uomo conosce la felicità: ma la maggior parte più presto per via d'istinto, che di evidenza. Or siccome la evidenza è via più sicura dell'istinto, per preservarsi dall'errore; ed il raziocinio è più atto del sentimento a convincere gli altri; così giova moltissimo il chiarire la idea confusa della felicità, ed il dimostrare, che ogni uomo ha una tendenza naturale verso la felicità. (da De' diritti dell'Uomo, Assisi, 1791, libro primo, cap. 1, p. 7)

Citazioni su Nicola SpedalieriModifica

  • Lo Spedalieri aveva esordito, come scrittore, confutando l'Esame critico degli Apologisti del Cristianesimo di Nicola Fréret e i due capitoli della Storia[1] del Gibbon, nei quali il grande storico inglese volle dimostrare che lo stabilimento e i progressi del Cristianesimo sono spiegabili con ragioni naturali ed umane, al pari di qualunque altro fatto di storia. Inutile dire che agli argomenti del Fréret e del Gibbon la confutazione dello Spedalieri contrappone la fede, i miracoli, la necessità della rivelazione; un punto di vista convenientissimo a lui, ma non conciliabile in nessun modo cogli assunti della filosofia del secolo XVIII e colle illazioni logiche di essa. Lo Spedalieri è dunque un polemista cattolico e non ha niente a che fare non solo cogli Enciclopedisti francesi, ma neppure coi riformisti italiani di quel tempo. (Ernesto Masi)
  • Nella Roma di Pio VI, non si perdonerà allo Spedalieri di aver osato, nel suo libro sui Diritti dell'Uomo, una timida conciliazione fra il dogma e il Contratto Sociale del Rousseau. (Ernesto Masi)

NoteModifica

  1. The History of the Decline and Fall of the Roman Empire (Storia della decadenza e caduta dell'Impero romano).

Altri progettiModifica