NCIS - Unità anticrimine (settima stagione)

lista di episodi della settima stagione

1leftarrow blue.svgVoce principale: NCIS - Unità anticrimine.

NCIS - Unità anticrimine, settima stagione.

Episodio 1, La solita routineModifica

  • Ziva: Tony, perché sei qui?
    Tony: Tieni conto che mi hanno iniettato il siero della verità, quindi non posso rendermi conto di quello che ti direi.
    Ziva: Tony, ti ho chiesto, perché sei venuto?
    Tony: Perché non posso vivere senza di te.
    Ziva: Ora, morirai con me, io non ho mai chiesto a nessuno di morire per me, io non merito tanto.
    Tony: Non cambi mai, vero?
    Ziva: Già.

Episodio 2, RicongiungimentoModifica

  • Ziva: Avevo dimenticato che cosa vuole dire fare parte di una squadra, vorrei tornare a farne parte.
    Gibbs: Ne devi parlare con il direttore, e non è solo con lui che dovresti parlare.
  • Ziva: Ciao Abby.
    Abby: Ma che cavolo ti è successo? Come hai potuto dubitare di Tony dopo tutto quello che avete passato insieme? Credi davvero che Tony abbia eliminato Rivkin solo per gelosia?
    Ziva: Abby, ti prego calmati.
    Abby: Tu non hai pensato, non hai usato la testa. Certo sì ecco la tua prima reazione è comprensibile, eri un po' sottopressione e può capitare a chiunque di agire di impulso ma poi hai detto a Gibbs che non ti fidavi più di Tony. Sì beh anche questo si può capire insomma aveva sparato al tuo ragazzo lì nel soggiorno, l'ha ucciso ... va bene sì questa te la passo. Ma è di Tony che stiamo parlando, un ragazzone tenero e buffo fuori e solido come una roccia dentro e dopo le accuse che gli hai rivolto ha rischiato la vita per salvarti. Dovresti vergognarti questo è chiaro. Anche se col senno di poi la storia ha tutto un altro significato comunque sia ora tocca a te rilanciare: il punteggio è Tony 1 e Ziva 0. Sta a te la mossa, spero che tu faccia quella giusta.
  • McGee: Ziva, va veramente tutto bene?
    Ziva: Sì.
    McGee: Ed allora perché eviti Tony?
  • Tony: Ziva, che cosa ci fai lì dietro?
    Ziva: Oh, niente di speciale volevo solo rendermi conto se ti eri reidratato dopo essere stato nel deserto.
    Tony: Ziva, che cosa devi dirmi?
    Ziva: Non lo so bene quello che devo dirti.
    Tony: Ma sai che me lo dirai lo stesso.
    Ziva: So solamente che devo dirtelo, quando hai ucciso Michael avrei voluto ucciderti lì su due piedi.
    Tony: Oltretutto avevo la macchina in doppia fila.
    Ziva: Già l'avevo notato, ma non è questo che conta, così come non conta com'è finita per Michael.
    Tony: E che cosa conta allora?
    Ziva: Che mi hai protetta, che mi hai sempre, sempre protetta, e che ho fatto un errore a dubitare delle tue intenzioni.
    Tony: E perché l'hai fatto?
    Ziva: Mi fidavo di mio fratello Ari, mi fidavo di Michael, non potevo fidarmi anche di te.
    Tony: E per fortuna che non sapevi che cosa dire.
    Ziva: Nel deserto ho avuto molto tempo per pensare.
    Tony: Scusami, Ziva.
    Ziva: No, scusami tu. [Qui Ziva dà un bacio a Tony] Avrei dovuto fidarmi di più del tuo istinto da poliziotto.

Episodio 12, Una visita inattesaModifica

  • [Questo dovrebbe essere un dialogo tra Gibbs ed il padre di Tony riguardante DiNozzo ma parlerà solamente Gibbs]
    Gibbs: Più di quattro anni fa suo figlio ha avuto la peste polmonare, ha rischiato di morire, in quel momento lei dov'era?
    [DiNozzo Senior lancia uno sguardo estremamente inquietante a Gibbs]
    Gibbs: Io lo so, conosco Tony, Tony a volte fa il buffone, scherza sempre, sembra che prenda la vita come un gioco, come uno scherzo, ma mi creda, questo non è il modo migliore per fare bene il nostro lavoro, ma lui è il migliore agente con cui io abbia mai lavorato.

Episodio 13, Protezione testimoniModifica

  • McGee: A Parigi chi ha dormito sul divano?
    Tony: Io, sono un galantuomo.
    Ziva: Perché hai mentito a McGee?
    Tony: Perché tu hai mentito a Nora.

Episodio 14, Il bluffModifica

  • Tony: Prima la peste polmonare, ora le radiazioni: qualcuno sta cercando di uccidermi!
    McGee: C'ero anch'io vicino a quell'auto. Ma non smettere di pensare solo a te stesso, eh?
    Tony: Non sto pensando a me, ma è per i miei futuri piccoli di Nozzo. Sono stati irradiati! I tuoi figli sarebbero stati intelligenti, ma i miei... potevano essere veramente belli.

Altri progettiModifica