Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale

Corpo paramilitare del Partito Nazionale Fascista (1923-1943)

Citazioni sulla Milizia volontaria per la sicurezza nazionale, in acronimo MVSN, talora genericamente identificata con la locuzione camicie nere.

  • Al circolo ho avuto occasione di parlare con ufficiali residenti a Tripoli e con altri di passaggio, alcuni anche provenienti dal fronte. Per noi della milizia non è facile avere contatti sinceri con i colleghi dell'esercito: ci considerano da un lato degli irregolari, cioè gente che non ha le carte in regola per diventare ufficiali, e dall'altro lato dei fanatici, di cui è meglio diffidare. Tuttavia io, non essendo fanatico e non avendo alcuna voglia di fingere di esserlo, ho dato per primo l'esempio di una libera conversazione e così ci siamo scambiati con semplicità le nostre opinioni. Tutti hanno trovato per lo meno strana la mia qualità di volontario a tutti i costi e così mi hanno chiesto, un po' scherzando si capisce, se sono proprio a posto col cervello o se i miei precedenti penali sono completamente irreprensibili. (Giuseppe Berto)
Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale, fregio ordinario del 1941.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica