Apri il menu principale

Massimo Morsello

cantautore, imprenditore e politico italiano

Massimo Morsello (1958 – 2001), cantautore, imprenditore e attivista italiano.

Citazioni di Massimo MorselloModifica

  • Senza la musica nessuno parlerebbe di quello in cui credo. Per questo danno fastidio le mie canzoni. (da un'intervista a Il Giornale, 28 dicembre 1997)

Citazioni tratte da canzoniModifica

  • Noi non siamo uomini d'oggi | siamo nati in un tempo sbagliato | ma siamo nati per davvero. (da Noi non siamo uomini d'oggi)
  • e scoprimmo l'amore e scoprimmo la strada | difendemmo l'onore col sorriso e la spada. (da Nostri canti assasini)
  • Sulla pista dei ricordi ho lasciato il mio valore | sulla strada delle stelle la mia libertà | ed armato del sorriso di lei che non c'è più | me ne vado alla conquista di un ricordo di più. (da Sul cemento un fiore nero nascerà)
  • Ogni amico che parte | è un bicchiere che s'alza | ed è una stretta di mano | ma il tuo sguardo più forte | i tuoi sogni più veri | lo proteggono bene. | Non lo vedrai ritornare | e non lo puoi tollerare. (da Intolleranza)
  • Portati tanti sogni | perché dei sogni non puoi farne a meno | saranno sempre i tuoi sostegni | ti lasceranno sempre con qualcuno. (da Figlia della luna)
  • E portati tanto coraggio | che la paura ci farà tramare | anche se in fondo alla meno peggio | quando succede ti potrò abbracciare. (da Figlia della luna)
  • E proprio mentre il corpo t'abbandona | che sembra che trattieni il respiro | dal cielo Dio s'affaccia e ti perdona | e sembra che ti vuole davvero. (da punto di non ritorno)
  • Buona notte professore le tue fiale e le tue maniere | ci hanno dato una scommessa su cui puntare. | Dacci dentro professore non c'ho più voglia di morire | in una notte di nebbia, dietro un grido di rabbia. (da Buona anno professore)
  • E se oggi hai consegnato il tuo cuore | ad un fiume di versetti e di stravaganti parole | concordando la tua morale | con l'autore della prima pagina di qualsiasi giornale | e di qualsiasi colore. | E il loro povero cuore. (da Nostro povero cuore)
  • Ma se oggi hanno persuaso i tuoi sogni | ed i tuoi occhi che non hanno covato passione | ti hanno corrotto la storia ed i ricordi | ti hanno mandato la fede in pensione | ed il tuo povero cuore. (da Nostro povero cuore)
  • Ma quest'Europa che la fate a fare | È solo di banche e di parole! | È un guinzaglio stretto bene | Al collo del popolo e della nazione (da Maastricht)
  • Ma se l'Europa sarà solo usura | ed è per questo che non la vogliamo | e voi conoscete solo la paura | allora sappiate noi non ci stiamo. (da Maastricht)
  • Ma questo milione di uomini a cavallo | hanno le lame sopra al loro coltello | Hanno un diavolo per capello | e di capelli una marea (da Vandea)
  • La Francia moriva | contadini baroni | ed i figli suoi | Ed il figlio di mio figlio | che ancora cantava | Cantava il domani appartiene a noi (da Vandea)

Altri progettiModifica