Mary Elizabeth Braddon

scrittrice inglese

Mary Elizabeth Maxwell Braddon (1837 – 1915), scrittrice britannica.

Mary Elizabeth Braddon, William Powell Frith, 1865.

Incipit di alcune opereModifica

L'ombra nell'angoloModifica

Wildheath Grange era un po' arretrata rispetto alla strada, con una deserta striscia di brughiera dietro e alcuni alti abeti con le chiome scapigliate dal vento, come solo riparo. Era una casa solitaria lungo una strada solitaria, poco più di un sentiero, che conduceva attraverso una successione desolata di campi sabbiosi fino alla spiaggia, ed era una casa che godeva di cattiva fama fra i nativi del villaggio di Holcroft, che era il primo posto in cui si poteva trovare qualche esemplare della razza umana.

Henry DunbarModifica

Capitolo 1 - Dopo l'orario di ufficio nella ditta Dunbar, Dunbar e Balderby.

La ditta Dunbar, Dunbar e Balderby, banchieri dell'India orientale, era una delle più ricche società della City di Londra, così ricca che sarebbe stato impossibile cercare di valutare l'ammontare del suo patrimonio. La gente diceva che era qualcosa di favoloso.

BibliografiaModifica

  • Mary Elizabeth Braddon, L'ombra nell'angolo, traduzione di Gianni Pilo; in Storie di fantasmi, a cura di Gianni Pilo e Sebastiano Fusco, Newton & Compton, 1995.
  • Mary Elizabeth Braddon, Henry Dunbar, traduzione e cura di Massimo Ferraris, Elliot Edizioni, 2020.

Altri progettiModifica