Marjane Satrapi

fumettista, sceneggiatrice e illustratrice iraniana

Marjane Satrapi (1969 – vivente), fumettista, regista, sceneggiatrice e illustratrice iraniana naturalizzata francese.

Marjane Satrapi nel 2008

CitazioniModifica

  • L'azzurro del cielo non è lo stesso dappertutto, e il sole non splende ovunque allo stesso modo.[1]
  • La gelosia di un vecchio saggio è meglio dell'amicizia di un coglione.[2]
  • Non amo il cinismo che si cela dietro la guerra in Iraq: quello che chiamiamo democrazia in realtà non è altro che petrolio. Secondo Bush Saddam era il male assoluto. Tolto di mezzo Saddam, tutto sarebbe dovuto andare per il meglio. E invece la situazione è soltanto peggiorata. Bisogna avere le idee ben poco chiare per pensare che con le bombe si possa costruire una democrazia.[3]
  • Oggi c’è il fatto che leggi siano più anti-donne. In ogni caso, allo stesso tempo, ripetere continuamente “non vali neanche la metà di uomo”, ha fatto sì che le donne iniziassero a studiare. Così oggi il 70% degli studenti iraniani sono ragazze![4]
  • Per essere rieletti bisogna essere stati eletti almeno una volta.[5]
  • So di non sapere niente. E questo rende la mia vita ancora più complicata.[6]

Da Festival di Roma, Satrapi: "Non servono miliardi, l’importante è divertirsi"

Ilfattoquotidiano.it, 17 novembre 2012

  • Il fatto di essere iraniana non significa che per tutta la vita parlerò dell’Iran nei miei film. C’è un po’ questo preconcetto: sei iraniano, devi essere interessato all’armamento nucleare, alle donne velate e ignorare la commedia. Certo, la mia origine è importante, ma come qualunque essere umano ho il diritto di essere interessata ad altre cose.
  • Per me è facile andare in televisione e recitare la parte della Pasionaria iraniana, ma non sono sufficientemente informata. Non posso mettermi a predicare da lontano. Mi rifiuto di recitare la parte dell’esperta politica. Non ha senso essere orgogliosi di essere italiani o iraniani, come non ha senso essere orgogliosi di essere donna o uomo: sono scelte indipendenti da noi. Certo, sono un’esiliata e la nostalgia mi uccide, ma tutto sommato vivo la mia vita, faccio ciò che voglio e non ha senso lamentarmi: la maggior parte dei paesi del mondo ha una dittatura e la maggior parte delle persone nel mondo soffre, quindi troverei vergognoso lagnarmi.
  • Non lavoro per soldi, ho 52 anni e sono una fumatrice accanita, quindi prevedo di vivere ancora una trentina d’anni. Ogni progetto necessita di circa tre anni di preparazione: mi restano dieci lavori importanti. Voglio avere una buona carriera e arrivare alla fine, quando avrò tutti tubicini inseriti nei buchi del mio corpo, a poter dire ‘Marjane, hai fatto tutto ciò che volevi fare!’ senza avere rimpianti. Magari, se dovessi fare Avatar 2 per 500 milioni di dollari, finirei per avere dei rimpianti!

Da Per la fumettista Satrapi le proteste hanno cambiato l'Iran in modo irreversibile

Sulle proteste per la morte di Mahsa Amini, Agi.it, 18 ottobre 2022

  • Gli uomini, per la prima volta, sono a fianco delle donne nella lotta femminista in corso nelle piazze dell'Iran, una lotta non tra sessi, ma di un popolo intero per la parità di diritti e la democrazia, di cui il peggior nemico è la cultura patriarcale.
  • Questa generazione è sorprendente per me. Nelle piazze i ragazzi scandiscono lo slogan "Donna, vita libertà" e le ragazze rispondono con "Uomo, patria, prosperità"; è una lotta comune della luce contro le tenebre, della democrazia contro la dittatura.
  • Vedere ragazzi e ragazze insieme in strada a protestare mi dà speranza, anche se sono estremamente triste per tutta la violenza che stanno subendo: gli uomini uccisi nella repressione, credetemi, sono tanti quanti le donne.
  • In questo sistema di potere, retto da gente vecchia e arcaica, che appartiene a un altro secolo, i giovani di oggi non vedono più un futuro, non credono neppure alla sua possibile riforma: quella iraniana è una dittatura e se si aprisse alle riforme, smetterebbe di esserlo. è ora di dire "bye byè" a questi vecchi che governano.

NoteModifica

  1. Da Teheran è la mia casa, Internazionale, n. 803, 10 luglio 2009, p. 17.
  2. Da L'uomo e l'orso, Internazionale, n. 581, 11 marzo 2005, p. 74.
  3. Citata in Marjane Satrapi, Io «bisessuale» del fumetto, cafebabel.com, 27 gennaio 2007
  4. Citata in Emma Watson intervista Marjane Satrapi, autrice di Persepolis, gingergeneration.it, 16 agosto 2016
  5. Da Invasione, Internazionale, n. 566, 19 novembre 2004, p. 17.
  6. Da Un'altra America, Internazionale, n. 601, p. 75.

OpereModifica

FilmografiaModifica

RegistaModifica

SceneggiatriceModifica

Altri progettiModifica