Marcello Pezzetti

storico italiano

Marcello Pezzetti (1953 – vivente), storico italiano.

Marcello Pezzetti

Citazioni di Marcello PezzettiModifica

  • Benigni [...] mi presentò un finale del film [La vita è bella] in cui nessuno moriva nel campo di concentramento. Io gli dissi che dopo anni di studi non avevo mai trovato una storia di Olocausto con un happy ending.[1]
  • [A proposito del film La vita è bella] Io mi trovai costretto a suggerirgli di decidere comunque, di scegliere fra lui e il figlio, ma di decidere. [...] Roberto [Benigni] decise di far morire il suo personaggio, Guido, lasciando vincere al figlio il "concorso" con il premio finale del carro armato.[1]
  • [Su Giorgio Perlasca] Secondo me la molla che ha fatto scattare questa sua condotta splendida è stata l'amore. Lo so che vado fuori dalle regole. Lo so che nessuno parla mai di questo. Io credo che moltissimi Giusti siano diventati giusti per amore. Non è l'amore spirituale o l'amore fisico. L'amore è qualcosa con l'A maiuscola, con la prima lettera sempre maiuscola. L'amore per una donna può essere qualcosa di splendido. E lui l'ha avuto. L'ha avuto. Lo sapeva anche sua moglie, che lo riteneva un birichino. E lo era. Ma quanto bene ha fatto questa birichinaggine. Lui si è innamorato di una ragazza, sicuramente, ed è partito da lì. Attraverso questo amore, non mi interessa se questo è un amore carnale o metafisico, la cosa che interessa di più è il fatto che attraverso quello, lui poi ha pensato di applicare questo suo istinto al numero più alto di persone possibile. Cercando di salvare questa ragazza ebrea, da lì è partito e ha cercato di salvare più ebrei possibili. L'amore ha avuto una forza tale da fagli capire che quella era una situazione in cui lui poteva fare qualcosa di eccezionale.[2]

NoteModifica

  1. a b Citato in Vincenzo Nigro, “Così feci cambiare il finale della Vita è bella a Benigni”, Rep.repubblica.it, 27 ottobre 2018.
  2. Dal programma televisivo di F. Poglini e R. Olla, Giorgio Perlasca, un uomo Giusto, Rai, 2005.

Altri progettiModifica