Lawrence Krauss

fisico, astronomo e saggista statunitense
Lawrence Krauss all'"American Atheists Convention", Iowa 2011

Lawrence Maxwell Krauss (1954 – vivente), fisico, astronomo e saggista statunitense.

  • La cosa sorprendente è che ogni atomo nel tuo corpo viene da una stella che è esplosa. E gli atomi nella tua mano sinistra vengono probabilmente da una stella differente da quella corrispondente alla tua mano destra. È la cosa più poetica che conosco della fisica:
    Tu sei polvere di stelle.
    Voi non potreste essere qui se le stelle non fossero esplose, perché gli elementi che concernono l'evoluzione – il carbonio, l'azoto, l'ossigeno, il ferro – non furono creati all'inizio del tempo. Sono stati creati nella fornace nucleare delle stelle, e il solo modo perché si trovassero nel tuo corpo, non è se non che le stelle fossero così gentili da esplodere. Dunque, dimentica Gesù. Le stelle sono morte perché tu potessi essere qui adesso.
The amazing thing is that every atom in your body came from a star that exploded. And, the atoms in your left hand probably came from a different star than your right hand. It really is the most poetic thing I know about physics:
You are all stardust.
You couldn't be here if stars hadn't exploded, because the elements – the carbon, nitrogen, oxygen, iron, all the things that matter for evolution – weren't created at the beginning of time. They were created in the nuclear furnaces of stars, and the only way they could get into your body is if those stars were kind enough to explode. So, forget Jesus. The stars died so that you could be here today.
[1]
  • La parte peggiore della filosofia è la filosofia della scienza: per quanto ne so, le uniche persone che hanno letto le opere dei filosofi della scienza sono altri filosofi della scienza. [...] Direi che questo stato di tensione si verifica perché i filosofi si sentono minacciati, e ne hanno tutte le ragioni, perché la scienza progredisce e la filosofia no.[2]
And the worst part of philosophy is the philosophy of science; the only people, as far as I can tell, that read work by philosophers of science are other philosophers of science. It has no impact on physics what so ever, and I doubt that other philosophers read it because it's fairly technical. And so it's really hard to understand what justifies it. And so I'd say that this tension occurs because people in philosophy feel threatened, and they have every right to feel threatened, because science progresses and philosophy doesn't.[3]
If you have nothing in quantum mechanics, you will always have something.[1]

NoteModifica

  1. a b (EN) Da A Universe From Nothing, Free Press, 2012.
  2. Citato nell'intervista di Laura Scoteroni, Filosofia e fisica, un dibattito aperto, www.lindro.it.
  3. (EN) Dall'intervista di Ross Andersen, Has Physics Made Philosophy and Religion Obsolete?, theatlantic.com, 23 aprile 2012.

Altri progettiModifica