Las Meninas (Velázquez)

dipinto di Diego Velázquez

Citazioni su Las Meninas, dipinto del 1506 di Diego Velázquez.

Las Meninas (Diego Velázquez, 1656)

CitazioniModifica

  • Maribárbola, benché non volesse guardare la parte del quadro in cui si trovava, non poté evitarlo. Il suo orribile aspetto la ferì, una volta di più. Non si guardava mai allo specchio e, per quanto sembri impossibile, riusciva a dimenticare il suo aspetto fisico. Se avesse avuto coraggio avrebbe distrutto quell'opera d'arte che perpetuava la sua bruttezza. In quei momenti, la nana de Las meninas, Maribárbola, era lontana dall'immaginare ciò che, grazie a quel quadro avrebbe potuto sentire col passare degli anni. Se l'avesse sentito, la sua gratitudine per Diego Velázquez per averlo dipinto sarebbe stata eterna. (María Teresa Álvarez García)
  • Il Don Chisciotte è scritto non già contro i libri di cavalleria – quale errore! – ma contro i libri, contro il libro, così come il quadro Las Meninas fu dipinto contro i quadri, anzi, contro la pittura. (Ramón Gaya)
  • Io sono italiano e ho vissuto fino al 1984 con la convinzione che noi avessimo i quadri più belli del mondo. [Ma] devo confessare che il quadro più bello del mondo è Las Meninas. (Vittorio Sgarbi)
  • Quella finestra aperta sul fondo del quadro [...] indica nel cammino verso un mondo invisibile, ma facile da ritrovare dopo la riduzione, o parentesi, che il pittore attua nel primo e nel secondo piano del suo quadro. (Vintilă Horia)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica