Larissa Ione

scrittrice statunitense

Larissa Ione (? — vivente), scrittrice statunitense.

Incipit di alcune opereModifica

Brivido eternoModifica

Se non fossero stati in ospedale, Eidolon avrebbe ucciso il tizio che implorava per la propria vita.
Ma visto che le cose stavano così, avrebbe dovuto salvare il bastardo.
«Avolte essere un medico è uno schifo» borbottò, e trafisse il demone in abiti umani con una siringa piena di enoxacina.

Desiderio eternoModifica

«Se n'è andato. Dichiariamo il decesso.»
Shade ignorò la sua partner e continuò con un'altra serie di compressioni sul petto del mutaforma. Sotto i palmi delle mani le costole rotte stridevano a ogni singolo colpo.
Uno, crunch. Due, crunch. Il cuore di Shade batteva all'impazzata e pompava sangue sufficiente ad alimentare il generatore lava-termale dell'Underworld General Hospital, ma quello del paziente non dava alcun segno. Tre, crunch. I muscoli tesi di Shade urlavano di dolore, in preda ai crampi per essere stato per dio solo sa quanto tempo inginocchiato nel sangue, di fianco al paziente. Quattro, crunch.

Estasi eternaModifica

Lore aveva sempre creduto che, in fatto di sesso, valesse il detto 'più si è, meglio è'. Peccato per lui che quando l'essere di più significava più di lui soltanto, la gente tendeva a morire.
E allora che diavolo ci faceva a letto con la commessa tutta curve del negozio di liquori che aveva rimorchiato durante la terza sbronza a base di tequila in altrettanti giorni?

Il cavaliere eternoModifica

Il suo nome era Lilith, ed era una malvagia demone succube. Il suo nome era Yenrieth, ed era un angelo buono.
Dopo aver passato centinaia di anni a sedurre esseri umani, Lilith era annoiata. Così, decise di conquistare Yenrieth, la sfida finale. Lui le resistette. Lei lo inseguì. Lui le resistette ancora. Andarono avanti per decenni, finché accadde l'inevitabile. Dopotutto, lei era bella e a lui piaceva un po' troppo il buon vino.

BibliografiaModifica

  • Larissa Ione, Brivido eterno, traduzione di Federica Ressi, Leggereditore, 2011. ISBN 9788865080658
  • Larissa Ione, Desiderio eterno, traduzione di Laura Liucci, Leggereditore, 2011. ISBN 9788865080757
  • Larissa Ione, Estasi eterna, traduzione di Laura Liucci, Leggereditore, 2012. ISBN 9788865081723
  • Larissa Ione, Il cavaliere eterno, traduzione di Vanessa Valentinuzzi, Fanucci, 2012. ISBN 9788834719084


Altri progettiModifica