La commare secca

film del 1962 diretto da Bernardo Bertolucci

La commare secca

Immagine Regola_-_via_Giulia_s_Maria_dellOrazione_e_Morte_elemosiniera_1000204.JPG.
Titolo originale

La commare secca

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1962
Genere Drammatico
Regia Bernardo Bertolucci
Soggetto Pier Paolo Pasolini
Sceneggiatura Bernardo Bertolucci, Pier Paolo Pasolini, Sergio Citti
Produttore Tonino Cervi
Interpreti e personaggi

La commare secca, film italiano del 1962 di Bernardo Bertolucci.

FrasiModifica

  • Te fa aspetta' come i miracoli. (Nino)
  • Oggi so' terribile, me sento da fa piagnere tutti gli innamorati de Roma. (Luciano)
  • Non lo sai che l'amore non conosce frontiere. (Luciano)

DialoghiModifica

  • il maresciallo: Dunque Bustelli era molto tempo che non c'incontravamo.
    Bustelli: Meglio così Marescia'. Na paura meno per me e na rogna de meno per voi.
  • Pipito: Se me sposo mi moglie me deve coce un chilo di patate in umido, tutti i giorni. Col sugo! Ammazza quanto so' bone 'ste patate!
    Milly: Eeeh che ce vo' con un chilo di patate in umido.
    Francolicchio: Io tutti i giorni gli gnocchi me faccio fa. Manco il secondo. Solo gli gnocchi.

ExplicitModifica

...e già la Commaraccia secca de strada Giulia arza er rampino.
G.Belli (Voce fuori campo e testo in sovrimpressione)

Citazioni su La commare seccaModifica

  • Rivedendo La commare secca (1962) del giovanissimo Bertolucci. Trasuda di golosità e di ricerca. Tutto da asciugare. (Morando Morandini)

Altri progettiModifica