Katharine Briggs

saggista, scrittrice e drammaturga inglese

Katharine Mary Briggs (1898 – 1980), scrittrice britannica.

Incipit di alcune opereModifica

Fiabe popolari inglesiModifica

I tre orsiModifica

C'erano una volta tre orsi, che vivevano in una casetta nel bosco. Uno era un Orsetto Piccino, uno era un Orso Medio e il terzo era un Orso Grande e Grosso. Ognuno aveva la sua tazza per la colazione, una piccola tazza per l'Orsetto Piccino, una tazza così così per l'Orso Medio e un gran tazzone per l'Orso Grande e Grosso. E ognuno aveva la sua sedia, una piccola sedia per l'Orsetto Piccino, una sedia così così per l'Orso Medio e una gran seggiolona per l'Orso Grande e Grosso. E ognuno aveva il suo letto, un piccolo letto per l'Orsetto Piccino, un letto così così per l'Orso Medio e un gran lettone per l'Orso Grande e Grosso.

I tre porcelliniModifica

C'era una volta una famiglia di porcellini che ormai in casa ci stavano un po' stretti. La vecchia scrofa aveva avuto degli altri piccoli, perciò un giorno mandò Dennis, Biddy e Rex a cercare fortuna in giro per il mondo. Cammina e cammina, i tre arrivarono alla foresta del Gomito del Diavolo, e ormai tirava vento, pioveva e nevicava, tutto in una volta, e i loro zampini erano gonfi e infiammati! Perciò si sedettero lungo la strada, riparandosi sotto un albero.

Il cavaliere neroModifica

Sam Thatcher andò a portare un po' di pudding e qualche patata a nonna Thatcher che viveva a Combwich Track. Sua moglie aveva appena saputo che l'anziana signora non stava affatto bene, e pensò che una bella fetta di pudding l'avrebbe tirata su, e, già che c'era, un omone grande e grosso come Sam poteva ben portare a sua madre anche due o tre patate. Era troppo tardi per mandare i bambini, così dopo il suo tè accompagnato da pancetta e cavolo, Sam si mise in cammino per andare a Combwich.

L'ebreo erranteModifica

Anno 165*. A ... nello Staffordshire viveva un povero vecchio, zoppo da molti anni. Una domenica pomeriggio, mentre era solo in casa, sentì bussare alla porta: disse che era aperta, e di entrare pure. Lo straniero chiese un bicchiere di birra; lo zoppo gli disse di prendersela, perché lui non era in grado di farlo personalmente. Lo straniero chiese al poveretto da quanto tempo era invalido, e l'uomo glielo disse.

BibliografiaModifica

  • Katharine Briggs, Fiabe popolari inglesi, traduzione di Stefania Bertola, Einaudi, 1984.

Altri progettiModifica