Apri il menu principale

John Bowring

politico, diplomatico e scrittore britannico
John Bowring in un ritratto di John King (1826)

Sir John Bowring (1792 – 1872), politico, diplomatico, scrittore e linguista britannico.

Citazioni di John BowringModifica

  • Molte città della Gran Bretagna di sole 30.000 anime producono una quantità di articoli manufatti maggiore di quella che producono i tre milioni di abitanti dello Stato Pontificio – nonostante gli enormi sacrifici fatti dal governo papale, le protezioni, le proibizioni, i premi dati per incoraggiare quella che si fregia del nome di industria.[1]
  • Ho visitato alcune delle industrie laniere [dello Stato Pontificio], che sono le più importanti. Non vi si è introdotta quasi nessuna apprezzabile scoperta: la filatura – che in alcuni casi è a mano, in altri è meccanizzata – è molto arretrata rispetto agli universali progressi attuati in Inghilterra, Belgio, Prussia o Francia; i telai, identici a quelli che erano generalmente impiegati nel quattordicesimo secolo, sono di ben poco migliori rispetto a quelli usati dagli indiani del Dekan[2]; [...] Come può mai essere allora oggetto di meraviglia che le industrie, invece di far progressi, rimangono stazionarie o vanno in declino, mentre altre produzioni competitrici fanno passi avanti apportando sempre nuovi mutamenti e miglioramenti?[1]
  • Sebbene il numero e la varietà degli istituti di beneficienza a Roma sia immenso, una gran quantità di essi perseguono una carità diffidente, male amministrata e persino perniciosa, per quanto sincere e meritorie possano essere le intenzioni dei loro sostenitori.[1]
  • Non c'è forse luogo in cui si possano individuare le conseguenze di una carità indiscriminata meglio che nello Stato Pontificio: non c'è luogo in cui il denaro si diffonda con mano più liberale, né luogo in cui vi sia più mendicità, più squallore, più miseria, più neghittosità, più indigenza. L'offerta di denaro è regolata dalla domanda per quella miseria che è creata da una carità sconsiderata; la pratica universale della mendicità rimuove qualsiasi senso di vergogna, e gli incentivi al lavoro sono soffocati dai più forti e sempre presenti incentivi alla neghittosità.[1]

NoteModifica

  1. a b c d Da John Bowring, Report on the Statistics of Tuscany, Lucca, the Pontifical, and the Lombardo-Venetian States, with special reference to their commercial relations, in «British Parliamentary Papers», Londra, 1839, vol. XVI, pp. 84, 90; citato in Denis Mack Smith, Il Risorgimento italiano. Storia e testi, Gius. Laterza & Figli, 1968; edizione Club del Libro, 1981, pp. 166-169.
  2. Deccan, vasto altopiano dell'India centrale e meridionale.

Altri progettiModifica