Johan Turesson Oxenstierna

scrittore svedese

Johan Turesson Oxenstierna di Croneborg, conte (1666 – 1733), aristocratico e scrittore svedese.

Pensieri, Riflessioni e Massime MoraliModifica

  • L'Italia è 'l colpo di riserva della Natura, ella ha succeduto negli allettativi, e nelle delizie al Paradiso terrestre: ella è il più bell'ornamento della Terra, e la Corona dell'Europa. (vol. I, pp. 58-59)
  • Il più delizioso paese dell'Europa è Napoli, e di quanto fa duopo per una vita deliziosa è provveduto, benche da perverso popolo sia abitato. Albergo è quasi sempre della più trista nazione 'l paese migliore. Si trovano quivi galantuomini quanti altrove fuor d'ogni dubbio, ma così mi spiego al riguardo del popolo minuto, che dello stato la terza parte compone. (vol. I, p. 317)
  • Nazione di più inquietissima è questa, e contro cui devesi ad ogni momento ben avvertire; chiara testimonianza ne fanno quaranta due generali rivoluzioni seguite doppo la separazione sua dal Romano impero, di cui per lo passato era parte, e nello spazio di due anni ha cinque Re tutti di nazioni differenti avuto, questa Corona i Re di Spagna possedendo, dicevasi; che 'l Re cattolico in Sicilia per la dolcezza regnava, per l'autorità in Milano, ed in Napoli con la sottigliezza. (vol. I, p. 318)
  • Napoli è nel rimanente 'l paese de' Monaci e delle Civette, due spezie d'animali ugualmente pericolosi, e per una quotidiana, ed ordinaria Conversazione: Forastieri molti perciò non si vedono doppo un breve soggiorno in altra maniera ritornarsene, che colla borsa vuota, caricata la coscienza, e contaminato 'l corpo. Questa è di Napoli la mia sentenza, che per verità d'esser veduto merita, ma non già d'esser con troppa curiosità esaminato. (vol. I, pp. 318-319)

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica