Apri il menu principale

Jaroslav Drobný

giocatore di hockey su ghiaccio ceco
Torneo di tennis internazionale per la Golden Glove

Jaroslav Drobný (1921 – 2001), hockeista su ghiaccio e tennista cecoslovacco, naturalizzato prima egiziano e poi britannico.

Citazioni di Jaroslav DrobnýModifica

  • [...] in Pietrangeli ha sempre prevalso l'essere umano sulla macchina capace di giocare [a tennis] alla perfezione. [1]
  • La fatica fisica si somma alla tensione psicologica e ti rendi conto che un colpo sbagliato potrebbe farti perdere il match. Ti dici... devo rischiare o giocare in sicurezza? E così per ogni colpo.[2]
  • Noi non abbiamo niente a che fare con la politica. desideriamo che la gente sappia che siamo sportivi e che vogliamo svolgere la nostra attività tennistica. Non siamo mai stati iscritti al partito comunista.[2]
  • Sono come liberato, ora ho più fiducia in me. Le paure che mi attanagliavano nelle partite decisive non sono ormai che uno spiacevole ricordo. Vincendo a Parigi, mi sono reso conto di essere un altro uomo. A 29 anni comincia per me una vera carriera. Ora la mia posizione è regolarizzata in Egitto e io posso pensare soltanto al tennis.[2]
  • Vincere a Wimbledon significa raggiungere il culmine di una carriera qualunque cosa arrivi in seguito.[2]

NoteModifica

  1. Citato in Pietro Farro, Il tennis è un grattacielo: storie in punta di racchetta, Effepi Libri, 2005, p. 18. ISBN 88-6002-001-8
  2. a b c d Citato in Claudio Calza, Jaroslav Drobny, il professore, Il Tennis Italiano, 18 dicembre 2009.

Altri progettiModifica