Iva Zanicchi

cantante, conduttrice televisiva, attrice, opinionista ed ex politica italiana

Iva Zanicchi (1940 – vivente), cantante e presentatrice italiana.

Iva Zanicchi nel 1970

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • A me Renato Zero piace tantissimo: è un grandissimo artista, me Io ha riconfermato a Venezia, se mai ce ne fosse stato bisogno. Sa stare sulla scena, ha quel qualcosa in più che lo rende grande, al di là di quello che canta e di quello che dice. Come persona non lo conosco molto, però a Venezia è stato affettuosissimo e carino con mia figlia Michela e così mi ha conquistato totalmente. Non si dà arie, è sensibile, signorile, insomma mi piace tanto. (dall'intervista di Cristina Maza, Perché vi piace Renato Zero?, 1979, p. 20)
  • [Su Mikīs Theodōrakīs] È stato il più grande autore di musica mediterranea del Novecento: dico mediterranea per intendere tutta la tradizione dei Paesi che si affacciano su quel mare, compreso il nostro. Le sue note erano e sono l'essenza di quello spirito, di quell'anima.[1]

Da Iva Zanicchi

Intervista di Claudio Sabelli Fioretti, Corriere Magazine, citato in Interviste.sabellifioretti.it, 22 luglio 2004.

  • Non sono diplomatica. Per amore di battuta dico qualsiasi cosa. E poi mi pento.
  • Il mercato paga. E poi si rimediano un sacco di cipollotte e di ciliegie. Un napoletano, a Pioltello, mi ha regalato un pesce. Ha cominciato a urlare: "Zanicca! Zanicca! Votate Zanicca". [Durante la campagna elettorale per le elezioni europee del 2004]
  • Voi altri uomini siete fortunati... fino a novant'anni... io ho più di sessant'anni, ho chiuso.
  • È un lavoro strano il nostro. Se lavori guadagni, se non lavori no.
  • Non avevo un cachet altissimo. Ma avevo gli sponsor. Per dieci anni ho pubblicizzato materassi. Alla fine sembravo un materasso.
  • Non è voltagabbana, ma è mostruoso quello che le è successo. La Pivetti di oggi, tutta cuoio e borchie, pelata e con le tette di fuori, sembra la figlia di quella della Camera con foularino e tailleurino.
  • [Pippo Baudo] È uno che lavora sodo e bene. Grande professionista, però umanamente è una ciofeca.
  • Ho avuto uno sbandamento alla fine del mio matrimonio e ho tradito mio marito. Mi congratulo ancora con me stessa. Era la prima volta che mi innamoravo. Ma amanti importanti no. Ho avuto tanti corteggiatori importanti.
Festival di Sanremo 2009
  • [Roberto Benigni] Ha detto cose infamanti su di me e su Berlusconi. [In collegamento da Sanremo con la trasmissione l'Italia allo specchio, nella puntata del 20 febbraio 2009]
  • Io sono stata trattata in un modo indecente, indecoroso, dal signor Benigni. Ha detto delle mostruosità. [In collegamento da Sanremo con la trasmissione La vita in diretta[2].]

NoteModifica

Altri progettiModifica