Il talento del calabrone

film del 2020 diretto da Giacomo Cimini

Il talento del calabrone

Immagine Bombus_terrestris_-_Tilia_cordata_-_Keila-crop.jpg.
Titolo originale

Il talento del calabrone

Paese Italia, Spagna
Anno 2020
Genere thriller, poliziesco, drammatico
Regia Giacomo Cimini
Soggetto Lorenzo Collalti
Sceneggiatura Giacomo Cimini, Lorenzo Collalti
Produttore Isabella Cocuzza, Arturo Paglia
Interpreti e personaggi

Il talento del calabrone, film del 2020 con Sergio Castellitto, Anna Foglietta e Lorenzo Richelmy, regia di Giacomo Cimini.

FrasiModifica

  • Giovanni mi dispiace veramente tanto per la terribile storia che ci hai raccontato. Ma sai, l'amore è così. E ricorda, come diceva Ghandi: "Il perdono è la qualità del coraggioso, non del codardo." (Dj Steph)
  • È normale avere paura, l'importante è non farsi condizionare dalla stessa. (Rosa)
  • [Scrive alla lavagna] Ecco l'equazione di Dirac nella sua forma più completa e definitiva, ben lontana da quella divulgata sui social, tatuata sul corpo di qualcuno che risulta l'equazione dell'amore. La pseudoscienza si fa scienza nell'immaginario collettivo e diventa mito. Un po' come l'equivoco dietro al paradosso del calabrone. Dovete sapere all'inizio del secolo, in Germania, qualcuno pensò che per il bombus terrestris, grosso afide, erroneamente identificato come "Calabrone" fosse impossibile volare, visto le dimensioni ridottissime e la forma delle sue ali rispetto la mole del corpo. E da li cominciò a serpeggiare il mito, l'enigma. Fino a quando, un giorno, qualcuno disse: "Il Calabrone vola perché non sà di non poter volare." Una risposta del tutto irrazionale, eppure è una risposta. È la risposta. (Carlo)
  • Questa città ti da ascolto, perché ti teme. Ma non ha paura di te. Sei solo, Carlo. (Dj Steph)

DialoghiModifica

  • Carlo: Il Disk jockey mette la musica per gli altri, no?
    Dj Steph: Sì.
    Carlo: La metti per gli altri, tranne per quelli che la musica se la scelgono da se.
    Dj Steph: Carlo se non hai una canzone, credo che dovremmo terminare la nostra telefonata.
    Carlo: Tu la musica la metti per te?
    Dj Steph: Certo, la musica la metto anche per me.
    Carlo: Quindi non sei un Dj. Perché se metti la musica per te, non puoi esserlo, ma se non metti la musica, non lo sei comunque. Tu non sei un Dj.
  • Carlo: Ascoltare vuol dire saper spegnere il proprio ego e entrare in simpatia con l'altro. Sai cosa vuol dire simpatia?
    Dj Steph: Sì, però…
    Carlo: No, tu sei simpatico, questo è possibile ma tu non sai cosa voglia dire simpatia. Simpatia viene dal greco sym-patéo che vuol dire letteralmente: sofferenza insieme. È un concetto molto profondo. Significa: condividere un dolore, capisci? Per arrivare ad ottenere una vicinanza, una fratellanza, una… simpatia.
  • Dj Steph: Per il bene e il rispetto dei nostri ascoltatori, io ora sto per riagganciare.
    Carlo: No!
    Dj Steph: Sì! Mi auguro davvero che tu non ti tolga la vita, ma ricorda che ognuno è responsabile per sé stesso. [Si vede un'esplosione in cima a n grattacielo]
    Carlo: Steph, ho la tua attenzione ora?
  • Capitano: Praticamente da due anni a questa parte, questo uomo è un fantasma. Cosa ne pensa, lei?
    Rosa: Penso che i fantasmi hanno sempre qualcosa che li trattiene su questa terra.
  • Carlo: Stefano, tu sai perché il leone viene rispettato?
    Dj Steph: No, perché il leone viene rispettato?
    Carlo: Perché è il leone.
    Dj Steph: Lo sai chi non rispetta il leone nel branco? Il leone più giovane. Mi hai stancato, non voglio più assecondare questa violenza. Non voglio far vedere che gente come te può averla vinta.

Altri progettiModifica