Håkan Östlundh

Hans Bengt Håkan Östlundh (1962 – vivente), scrittore svedese.

L'inverno del profetaModifica

IncipitModifica

Il medico in camice bianco e divisa blu è appoggiato allo schienale della sedia, i gomiti sui braccioli e le mani una nell’altra. Sorride affabile, emanando una sensazione di calma assoluta e semplicità, come se questo tumore al cervello non fosse niente di cui preoccuparsi.

CitazioniModifica

  • Tutto era iniziato quando, l'autunno della quinta elementare, l'insegnante aveva chiesto se conoscessero il significato del loro nome. Alcuni non lo sapevano proprio, altri avevano dato una breve risposta: il santo, il bello, il vincitore. Ma Elias aveva raccontato tutta la storia del Vecchio Testamento, così come gliel'aveva raccontata suo padre: di come Elia, all'epoca unico profeta di Dio, avesse sfidato i profeti di Baal a dimostrare l’esistenza del loro dio. Elia era riuscito dove gli altri avevano fallito, e aveva lasciato che i quattrocentocinquanta falsi profeti di Baal fossero uccisi. Era stato più il suo orgoglio che la storia stessa a far sì che i compagni di classe fiutassero odore di sangue. Elias aveva parlato troppo, aveva dimostrato di sapere troppe cose di un'ammuffita storia biblica, e in più era stato così stupido da pensare che in qualche modo si riferisse a lui.
  • Profeta non era un nomignolo affettuoso, ma un soprannome. Nessuno dà a qualcun altro un nomignolo con tre sillabe, ci vuole un'energia più maligna per pronunciare invece quel lungo soprannome in tono denigratorio, ripetendolo all'infinito per i successivi tre anni scolastici.
  • Prende dei vestiti puliti dal comò nella sua camera, va in cucina e prepara il caffè. Si tiene in equilibrio su un sottile filo fra pazzia e quotidianità. Ogni gesto abituale diventa un incantesimo. Cerca di convincersi che è tutto come al solito, perché è così che appare: una menzogna di cui ha bisogno per placare la febbre che brucia sotto la superficie, l'inquietudine senza posa che a poco a poco lo sta facendo impazzire.

BibliografiaModifica

  • Håkan Östlundh, L'inverno del profeta, traduzione di Stefania Forlani e Giulia Pillon , SEM, Milano, 2019. ISBN 889390179X

Altri progettiModifica